IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Finale va in scena il flash mob “#100donnevestitedirosso”: “Per le vittime innocenti del terrorismo internazionale”

Iniziativa promossa da Alessia Cotta Ramusino, artista Testimonial Unicef

Finale Ligure. La cantautrice genovese Alessia Cotta Ramusino, artista Testimonial Unicef, presenterà alla Fortezza di Castelfranco Finale Ligure, venerdì 11 settembre, alle 17,30, il Flashmob “#100donnevestitedirosso”. 

L’evento, che è accompagnato da importanti patrocini (il Comune di Finale, SaveTheWoman, #nonpossoparlare, il Centro Antiviolenza Artemisia Gentileschi, Fidapa- federazione italiana donne arti professioni affari- la Pro Loco di Finale, l’associazione culturale ZeroVolume, Event and Flower Design di Daniela Mengarelli, la scuola di musica Savona DnaMusica, ed altri sostenitori locali) si propone di “mantenere alta l’attenzione sul tema della violenza che nella data dell’11 settembre assume il volto del terrorismo internazionale”.

“L’11 settembre 2001 – puntualizza Alessia Ramusino – è stata ed è purtroppo una data molto significativa per tutto il mondo. Nessuno potrà mai togliersi dagli occhi le immagini delle due Torri gemelle di New York incendiate e fumanti come due mostri sputa fuoco che divoravano tutto, le immagini di persone che pur di non essere inghiottite nelle fiamme di quell’inferno si buttavano dalle vetrate dei grattacieli in cerca dell’ultimo respiro, con la consapevolezza della propria fine. Una data che segna una ferita profonda nel mondo occidentale ritenutosi infallibile ed inattaccabile. Ha dimostrato a tutti la fragilità di una difesa basata sugli armamenti, della protezione territoriale basata sulla deterrenza”. 

“Così mi propongo di portare avanti il mio grande impegno, che ognuno di noi in realtà dovrebbe assumere in coscienza, di continuare a diffondere la Cultura del Rispetto, rispetto della vita di ognuno e quindi contro la violenza in ogni sua forma. I partecipanti, tra cui figurano rappresentanti di centri antiviolenza, di associazioni a tutela dei diritti delle donne e dei bambini, mettono in essere un flashmob dove le donne saranno tutte vestite di rosso e gli uomini di nero con un accessorio rosso e alla Fortezza di Castelfranco a Finale Ligure in questa edizione ci saranno anche i bambini”, ha proseguito.

“La location peraltro consente di mantenere e assicurare le distanze di sicurezza ancora vigenti a seguito della Pandemia da Covid19. E’ una battaglia che porto avanti dal 2017 a sostegno di tanti Enti, Associazioni e Centri Antiviolenza con il mio singolo Yallah dedicato all’orrendo crimine dei femminicidi e il flashmob #100donnevestitedirosso durante cui i partecipanti ripeteranno ancora senza stancarsi in una specie di mantra,‘Respect and Love’, ossia ‘Rispetta e Ama’”, ha concluso Ramusino.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.