IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Virus, Toti rassicura: “Situazione sotto controllo”. E annuncia test per chi arriva dai Paesi con più contagi

Il governatore ligure ha voluto fare il punto della situazione con una diretta sulla sua pagina facebook

Liguria. Nessuna pressione sugli ospedali liguri, il sistema di screening dei nosocomi funziona e il tasso dei contagi della Regione si aggira intorno all’1 (lievemente sceso). Così il governatore Giovanni Toti – intervenuto nel pomeriggio in diretta sulla sua pagina facebook – ha voluto rassicurare i liguri tracciando un quadro completo della situazione sanitaria sul territorio regionale.

“Il tasso di contagio è lievemente sceso e si aggira intorno all’1 da diverse settimane – ha spiegato Toti -. La pressione sui nostri ospedali non è aumentata e il sistema di screening delle nostre strutture funziona”.

A preoccupare Toti e i liguri, in questo momento, è l’aumento dei contagi in Italia e in Europa: “Attualmente i nuovi casi registrati nel resto d’Italia e all’estero non si sono ripercossi sul nostro sistema ospedaliero, che sta girando ai minimi da molti mesi – ha proseguito il presidente ligure -. Nelle prossime settimane, tuttavia, dovremo cominciare a mettere in campo dei controlli sulle persone che rientrano dai Paesi con un tasso di contagio elevato. Si sta pensando ad un obbligo di test per stranieri o per chi rientra dalle vacanze”.

E mentre il Ministero delle Salute sta lavorando sulla questione per cercare di dare al Paese un indirizzo omogeneo, Toti (per scongiurare una nuova impennata dei contagi) raccomanda ai liguri e ai turisti in vacanza in Liguria un atteggiamento prudente: “Non dobbiamo fare allarmismi, ma è importante rispettare le regole che già conosciamo – ha detto il governatore -. Quindi ricordiamoci di mantenere il distanziamento sociale, di non creare assembramenti e di indossare le mascherine quando la situazione lo richiede”.

Un monito, quello del Presidente Toti, che, alla luce dei recenti focolai savonesi (l’ultimo scaturito da una grigliata tra amici) e con l’avvicinarsi di Ferragosto, suona più che mai significativo.

Anche le discoteche, spesso al centro di diverse polemiche, restano costantemente “nel mirino” del Ministero: “Per quanto riguarda i locali al chiuso che preoccupano il Ministero, da noi non è stato preso ancora alcun provvedimento, e speriamo di non doverci arrivare – ha concluso Toti -. Sicuramente nessuno vuole arrivare a settembre con un carico di positivi superiore a quello che abbiamo. Quindi continuiamo a divertirci, ma responsabilmente”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.