IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vazio (Pd): “Salvini si schiera per la sanità pubblica? Allora non candidi Viale e Mai”

"Che non fosse coerente era noto, ma ora è troppo, escluda i due assessori regionali che si sono battuti per vendere tutto ai privati"

Liguria. “Salvini si schiera per la sanità pubblica? Allora non candidi Viale e Mai”. Lo afferma Franco Vazio, vice presidente della commissione giustizia alla Camera dei Deputati, commentando i contenuti dell’intervista esclusiva del leader del Carroccio ai microfoni di IVG.it.

“Quanto a coerenza la Lega è senza fissa dimora; questo lo sappiamo e, giorno dopo giorno, sempre più italiani si stanno accorgendo che il ‘Re’ degli aperitivi del ‘Papete’, campione di assenze in Parlamento, non si cura del merito delle cose ed eccelle solo per il suo spregiudicato opportunismo politico. Questo comincia ad infastidire anche autorevoli dirigenti del suo partito, preoccupati dalla inarrestabile diminuzione di consensi – dice Vazio – Quello che non ci aspettavamo è la pesante censura del suo assessore alla sanità regionale. Sonia Viale, cinque anni fa, insieme ad altri prodi guerrieri, aveva promesso agli albenganesi il potenziamento dell’ospedale pubblico e del suo pronto soccorso”.

“La storia la conosciamo: la Liguria è governata da cinque anni dalla Lega e dal centrodestra, Sonia Viale ha scelto il modello lombardo, ha bombardato per lunghi cinque anni la sanità pubblica della Liguria e i servizi sanitari sul territorio, ha ferito a morte il servizio pubblico di elisoccorso ed infine ha pure venduto gli ospedali di Albenga e di Cairo ai privati, una operazione contestata dalla stessa giustizia amministrativa (vedi ricorsi e sentenze). E questo sulla pelle dei cittadini e dei pazienti”.

“Capisco tutto, anche che siamo in campagna elettorale, tuttavia accettare che Salvini venga a dire agli albenganesi che lui preferisce il pubblico è davvero troppo. Ha un modo semplice per provare la sua serietà e cioè quello di non candidare alle prossime elezioni Sonia Viale e Stefano Mai che in giunta regionale sono stati determinanti e si sono battuti per vendere gli ospedali pubblici ai privati. Purtroppo non sarà così, anche perché il ‘Papete’ a breve avrà già cancellato tutto”.

“Noi, invece, resteremo qui per provare a difendere ciò che la Lega e il centrodestra vuole in effetti distruggere, ovvero una sanità pubblica efficiente e che nell’emergenza Covid ha dimostrato grande professionalità”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.