IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Troppo lavoro causa Covid, Delia Venerucci si dimette da assessore di Finale Ligure

Ha deciso di rinunciare alle deleghe: "Ho sempre ritenuto che il ruolo debba essere onorato con il massimo impegno"

Più informazioni su

Finale Ligure. “Ringrazio il sindaco Ugo Frascherelli per la stima e la fiducia dimostratami con l’offerta delle ulteriori deleghe relative a Servizi demografici, Mobilità sostenibile, Patrimonio abitativo e commerciale di proprietà comunale e Decoro urbano che vanno a sommarsi alle deleghe al Bilancio ed al controllo analogo delle Società Partecipate. Tuttavia, poiché ho da sempre ritenuto che il ruolo fiduciale di amministratore debba essere onorato con il massimo impegno devo, con grande rammarico, rinunciare a tutte le deleghe conferitemi, nuove e pregresse, in quanto il tempo necessario per l’assolvimento di tutti gli impegni amministrativi sarebbe incompatibile con l’impegno orario giornaliero richiestomi dall’attività professionale che svolgo all’Ospedale S. Corona, ancor più pressante in epoca di COVID 19”.

Con queste parole l’assessore Delia Venerucci annuncia la propria decisione di rinunciare al proprio ruolo di assessore del Comune di Finale Ligure. “Sono sicura che la mia decisione non creerà problemi all’amministrazione comunale – scrive Venerucci – perché il sindaco con la coerenza e capacità sempre dimostrate saprà adottare la soluzione migliore”.

“Ho prontamente rappresentato la mia decisione anche al Direttivo del Circolo finalese del PD che ha sempre supportato il mio impegno nel consiglio comunale, ormai più che decennale, a partire dalla candidatura a sindaco nel 2009. Da parte mia – garantisce – rimarrò senza problemi un consigliere comunale a disposizione della maggioranza e dei cittadini che nelle elezioni dello scorso anno mi hanno onorata della loro preferenza”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.