IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sul cellulare, sul tablet e sul pc: ecco perché una VPN non deve mai mancare sui tuoi dispositivi

Più informazioni su

La notizia è freschissima, l’app TikTok aveva una funzione nascosta che permetteva di spiare il traffico web degli utenti dotati di cellulari Android, una importante falla di sicurezza che dimostra, se ancora ce ne fosse bisogno, come navigare in sicurezza sia fondamentale per proteggere i nostri dati, le nostre conversazioni e tutte le informazioni sensibili che custodiamo nei nostri dispositivi.

Uno dei modi più diffusi per rimanere anonimi su internet è quello di usare una VPN, in rete si trovano tantissimi software come ad esempio in questa pagina.

Se non hai idea di cosa sia una VPN, ovvero un Virtual Private Network, è una modalità di navigazione “chiusa” che non permette di identificare/tracciare il singolo utente che la utilizza, dato che i dati sono cumulativi per tutti gli utenti che la usano.

Di fatto questa soluzione è usata da tutte le grandi aziende e permette di instradare il traffico dei propri dipendenti attraverso dei canali difficili da intercettare garantendo così una circolazione protetta di tutte le informazioni, mentre per l’utente finale si traduce appunto in una sorta di maggior anonimato e migliore protezione sia per le attività che si svolgono online sia per i dati che si trasmettono all’esterno durante la navigazione.

Oltre a questo le VPN permettono all’utente di mascherare la propria posizione reale, navigando da Milano e facendo risultare di essere invece, per esempio a Palermo. Molti utenti usano questi sistemi per “fregare” gli algoritmi che usano per calcolare ad esempio il prezzo di un biglietto aereo anche il dato della posizione, del dispositivo e delle altre informazioni sull’utente.

Allo stesso modo, grazie alle VPN, è possibile installando questi software utilizzare servizi che richiedono all’utente di essere in un determinato paese per essere fruiti, come ad esempio servizi particolari di home banking che richiedono all’utente di essere nel territorio italiano.

Al contrario usando questo software sul nostro divano di casa sarà possibile geolocalizzarsi per esempio in Giappone e partecipare alla vendita di un determinato prodotto sullo store locale che accetta ordini solo da quel paese e non dall’estero. Se siete abbonati a servizi di streaming com Hulu, disney + o Netflix potrete quindi accedere alle librerie di nazioni differenti dall’Italia e quindi godervi film, serie tv e cartoni animati non presenti sulle home page nazionali.

Se invece siete all’estero potete fare l’esatto opposto ed utilizzare il software per posizionarvi in Italia e fruire così dei vostri abbonamenti ai canali televisivi o appunto alle piattaforme di streaming. Se ci troviamo all’estero e vogliamo seguire una partita di calcio su un canale televisivo italiano, l’ultima puntata del particolare realty show o della nostra serie preferita potremo godercela tranquillamente come se fossimo sul divano di casa anche se siamo distanti 10 mila chilometri.

Last but not least usare una VPN quando si utilizza, ad esempio in vacanza, degli hot spot wifi di proteggere meglio la nostra navigazione, evitando di venire spiati e registrati dato appunto il passaggio “protetto” nel tunnel privato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.