IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sport, la proposta di Arboscello: “Un fondo regionale per la manutenzione degli impianti e il sostegno alle società dilettantistiche”

"Il fondo deve anche sviluppare nuove professionalità e occasioni di lavoro per i giovani e potenziare il rapporto scuola e sport"

Liguria. “Dal punto di vista dello sport, il bilancio di cinque anni di giunta Toti è del tutto negativo”. Il giudizio arriva da Roberto Arboscello, candidato alle elezioni regionali tra le fila del Pd.

Arboscello Regionali

“L’amministrazione regionale uscente ha impiegato poco e male le risorse a disposizione, ad esempio, per la riqualificazione degli impianti sportivi. Si era creato un fondo di garanzia proveniente dai fondi Fes che è stato utilizzato in modo non corretto. E’ stato sfruttato maggiormente su Genova, dove si sono fatti grossi investimenti per la riqualificazione degli impianti sportivi, mentre a Savona sono arrivate solo le briciole”.

La proposta di Arboscello è quella di creare “un apposito fondo a sostegno dell’attività sportiva nella provincia di Savona. Questo al fine di supportare la riqualificazione degli impianti sportivi e di sostenere l’attività di base portata avanti dalle società sportive dilettantistiche. Queste realtà hanno un’importanza vitale per tutto il tessuto sociale: lo sport va vissuto al di là della prestazione fisica e dell’agonismo, svolge un ruolo sociale importantissimo ed è un asset fondamentale del welfare”.

Dunque l’obiettivo di Arboscello è “tutelare le tante eccellenze presenti nel savonese e preservare anche le società sportive dilettantistiche, che io conosco molto bene provenendo (io e mio padre siamo dirigenti sportivi e i miei tre figli praticano tutti una disciplina sportiva). Conosco benissimo quelle società e so quanto l’attività di volontariato dei dirigenti sia importante. Ma da soli non possono andare avanti, hanno bisogno di un sostegno concreto. Che significa risorse ma anche aiuto nella gestione dell’attività di base”.

E poiché nessuna eccellenza sopravvive senza impianti adeguati, il fondo dovrà soprattutto consentire la riqualificazione degli impianti esistenti, ma non solo: “Quel fondo deve fare di più: deve sviluppare nuove professionalità all’interno del mondo sportivo creando occasioni di lavoro per i nostri giovani; un rapporto maggiore tra scuola e sport, importantissimo per la crescita dei nostri ragazzi; deve creare una nuova impiantistica sportiva periferica”.

Qualora dovesse avere la fiducia degli elettori ed andare ad occuparsi di sport in Regione, Arboscello ha già in mente quali siano le sue priorità: “In realtà non ci sono priorità, se non l’attività sportiva. Ci sono eccellenze e realtà magari meno conosciute, che promuovono sport minori, che vanno salvaguardate ugualmente. Va fatta subito una mappatura precisa degli interventi da attuare sugli impianti. Il livello di manutenzione di quelli in provincia di Savona è sotto gli occhi di tutti, va monitorata e vanno stabilite le priorità”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.