IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Spento l’incendio nella chiesa di San Lorenzo a Cairo: conta dei danni e indagini sulle cause delle fiamme fotogallery video

Il ringraziamento di suore e sacerdoti della parrocchia a pompieri e soccorritori

Cairo Montenotte. E’ stato definitivamente domato solo in nottata il rogo, iniziato alle 15.00 di ieri pomeriggio (leggi qui), che ha interessato il tetto della chiesa di San Lorenzo, a Cairo Montenotte. Le fiamme sono divampate nella sacrestia, per poi propagarsi rapidamente nella parte superiore della parrocchia cairese.

incendio san lorenzo

Il tetto della sacrestia e della stessa chiesa, lato monte, hanno ceduto e oggi è previsto un sopralluogo per valutare nel dettaglio tutti i danni e accertare le cause che hanno scatenato le fiamme: la sacrestia ospita i locali della Caritas che era stata rinnovata solo lo scorso anno.

incendio san lorenzo

Al via anche le indagini sull’origine dell’incendio: una testimone, ai microfoni di IVG.it, ha raccontato di “aver visto un giovane sconosciuto allontanarsi dalla sacrestia poco prima che divampassero le fiamme”, quindi non si esclude l’ipotesi del dolo. Al vaglio degli inquirenti le immagini delle telecamere, in particolare quelle della farmacia vicina alla chiesa. (leggi qui).

Dopo lo spegnimento e la bonifica, i vigili del fuoco hanno operato per la messa in sicurezza ed evitare così altri crolli o cedimenti. Per ragioni di sicurezza l’area attorno alla chiesa è ancora interdetta, presidiata da polizia locale e vigili del fuoco ancora al lavoro: chiusure per corso Mazzini e via Buffa.

Intanto questa mattina il ringraziamento della parrocchia San Lorenzo: “Grazie a tutti… A chi ha lavorato e sta ancora lavorando, a chi si è fatto vicino, a chi ha pregato, a chi ha pianto, a chi è rimasto senza parole, a chi per senso del dovere è restato fino a notte fonda, a chi si è interrogato nella propria fede, a chi si è preoccupato, a chi si è affidato, a chi sente la chiesa come casa propria, a chi ha cominciato a guardare al domani e alla ricostruzione…”.

“Grazie al Padre buono perché poteva andare molto peggio… Semplicemente grazie da parte dei sacerdoti e suore” conclude il messaggio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.