IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Simulazione Cessione del Quinto dello stipendio: calcolo della rata, esempi e tempistiche

Più informazioni su

Vuoi scoprire come simulare al meglio la cessione del quinto dello stipendio? Nel nostro articolo ti spiegheremo passo dopo passo come farlo al meglio, se invece vuoi un qualcosa di più avanzato, puoi leggere la guida sul calcolo della cessione del quinto di Marco Germanotti.

Prima di mostrarti gli esempi e la relativa simulazione, la cessione del quinto dello stipendio non è altro che una forma di finanziamento personale a cui spetta di diritto ai pensionati e ai lavoratori dipendenti.  L’importo che può essere erogato è variabile, l’importante è che il suo valore massimo non superi un quinto della retribuzione mensile.

Calcolare la cessione del quinto dello stipendio in 5 step

Effettueremo di seguito, il calcolo della rata relativamente alla cessione del quinto, mostrandoti step by step ciò che dovrai svolgere per ottenere il risultato desiderato.

  1. Ricava la somma netta dello stipendio escludendo le voci extra quali premi di produzione, eventuali assegni familiari e retribuzione extra.
  2. Moltiplica il totale netto per 13 o 14 mensilità (verifica sempre in busta paga);
  3. Il totale dividilo per 12, nonché i mesi in cui verserai le rate.
  4. Divi ancora per 5, ottenendo la percentuale da cedere dalla pensione o dallo stipendio.

 

Il risultato finale si chiamerà montante. Nonché quella somma complessiva che dovrai restituire alla banca o istituto di credito. All’interno di tale voce vengono inclusi costi come spese generali, interessi, il capitale netto e l’assicurazione.

 

Esempio di calcolo sulla cessione del quinto dello stipendio

 

Dopo aver visto come si effettua la simulazione di tale finanziamento personale, vediamo in una tabella un esempio di calcolo cessione del quinto.

Esempio di calcolo cessione del quinto Procedura Note
Stipendio netto: €1,500,00 Rata massima €1,500,00/5 = €300 La durata del rimborso ammonta a 6 anni (72 mesi)
Montante: €300 €300 * 72 mesi = €21.600,00 Grazie a questo risultato potrai calcolare e simulare un preventivo completo

Quali sono le tempistiche esatte della cessione del quinto?

 

Le tempistiche per ottenere il benestare della cessione del quinto dello stipendio o della pensione spesso vanno da un minimo di due a massimo quattro settimane. L’ente creditizio dovrà attenersi ai tempi di istruttoria ben precisi, motivo per cui dovrai diffidare da chi ti promette liquidità immediata o in 48 ore.

 

L’erogazione di tale finanziamento personale prevede un iter ben preciso:

 

  • Richiedi un preventivo online per avere un’idea dei costi da affrontare;
  • Contatta la banca o il consulente intermediario per ottenere più informazioni sul prestito;
  • Invia la documentazione per il finanziamento (si tratta dei cedolini pensionistici o ultime due busta paga, CUD e carta di identità);
  • Analizza il preventivo personalizzato, in caso di accettazione dovrai attendere la delibera;
  • Sottoscrivi il contratto;
  • Erogazione dell’assicurazione;
  • L’ente pensionistico o il datore di lavoro verrà avvisato della cessione del quinto;
  • Benestare del tuo datore di lavoro o dall’ente pensionistico;
  • Erogazione della liquidità.

 

In queste fasi a giocare un ruolo determinante sulle tempistiche di erogazione della cessione del quinto è l’ente pensionistico o il datore di lavoro, che sarà lo stesso ad inviare la documentazione e quindi concedere il benestare.

 

L’unico modo per ridurre i tempi di erogazione è valido per i pensionati INPS, i quali grazie alla convenzione dell’Istituto nazionale della previdenza sociale potranno accelerare la procedura.

 

Hai ancora dubbi sulla simulazione ed eventuali esempi della cessione del quinto dello stipendio o pensione? Commenta l’articolo e ti aiuteremo a risolvere i tuoi dubbi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.