IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Scuola secondaria: concorso per oltre 1.200 posti in Liguria, molti per il sostegno

Per effetto dell’emergenza sanitaria il numero dei posti a disposizione è aumentato, anche se non ancora sufficiente a soddisfare la domanda

Liguria. A disposizione 1.214 posti disponibili per la scuola secondaria di I e II grado in Liguria. In attesa di conoscere la data delle prove del concorso ordinario, il Miur ha diffuso il numero delle cattedre da coprire nel corso del prossimo biennio.

Liguria: posti concorso ordinario

Degli oltre 1200 posti, 983 sono riservati al sostegno, le cui cattedre negli ultimi anni sono diventate sempre più vacanti.

Per effetto dell’emergenza sanitaria, così come previsto dal decreto Rilancio, il numero dei posti a disposizione è aumentato, anche se non ancora sufficiente a soddisfare la domanda degli aspiranti docenti.

Ma come funziona il concorso ordinario? Ci sarà un’eventuale preselettiva, due prove scritte, una prova orale. A queste si aggiungerà la prova pratica, per le classi di concorso che la prevedono.

Lo svolgimento della preselettiva sarà deciso solo dopo la presentazione della domanda (invio candidature chiuso), qualora a livello regionale e per ciascuna distinta procedura, il numero dei candidati sia superiore a quattro volte il numero dei posti messi a concorso e, comunque, non inferiore a 250.

Quanto alle prove scritte, solo chi supererà la prima con il punteggio di almeno 28/40 accederà allo svolgimento della seconda. La prima prova scritta ha l’obiettivo di valutare il grado di conoscenze e competenze del candidato sulle discipline afferenti alla classe di concorso. Nel caso di classi di concorso riguardanti le lingue e culture straniere, la prova deve essere prodotta nella lingua prescelta. La prova sarà formulata in maniera distinta per ciascuna classe di concorso e prevede da uno a tre quesiti. La prova durerà 120 minuti, fermo restando gli eventuali tempi aggiuntivi per candidati di cui all’art. 20 legge 104/92.

La seconda prova scritta per i candidati a posti comuni avrà l’obiettivo di valutare il grado delle conoscenze e competenze del candidato sulle discipline antropo-psico-pedagogiche e sulle metodologie e tecnologie didattiche. La prova sarà superata dai candidati che conseguono il punteggio minimo di 28/40. Si articola in due quesiti a risposta aperta, il primo sulle competenze antropsicopedagogiche, il secondo sulle metodologie didattiche, in relazione alle discipline della classe di concorso oggetto dell’esame.  Il superamento della prova sarà condizione necessaria per accedere alla successiva prova orale. La prova durerà 60 minuti, fermo restando gli eventuali tempi aggiuntivi per candidati di cui all’art. 20 della legge 104/92. La commissione ha a disposizione 40 punti per ciascun quesito e la valutazione finale sarà data dalla media aritmetica scaturita dalla valutazione di ogni quesito. La prova si intenderà superata con 28/40.

Non è stato specificato se le prove scritte saranno computer based oppure cartacee. Il punteggio delle prove scritte sarà dato dalla media aritmetica delle due prove scritte. I candidati che hanno conseguito almeno 28/40 in ciascuna delle prove scritte accedono alla prova orale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.