IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanità, Arboscello: “Toti e Viale hanno fallito, il sistema sanitario pubblico in Liguria è in sofferenza”

"Durante l'emergenza il sistema ha retto solo ed esclusivamente grazie al sacrificio e alla professionalità del personale sanitario"

Più informazioni su

Savona. “Toti e Viale hanno fallito, il sistema sanitario pubblico in Liguria è in sofferenza”. Lo afferma, senza mezzi termini, il sindaco di Bergeggi Roberto Arboscello, candidato alle prossime elezioni regionali nello schieramento di Ferruccio Sansa.

“Non è possibile vedere cittadini in coda per servizi diagnostici ed esami oncologici di routine che vengono rimandati – attacca il democratico – Non è possibile mettere a rischio la cura dei pazienti, soprattutto quelli più anziani. Non è possibile sacrificare i medici di base, caposaldo del sistema sanitario pubblico, al ruolo di burocrati, obbligati a razionalizzare farmaci e cure. Ultimo baluardo di una rete territoriale smantellata”.

“Anche durante la fase più calda dell’emergenza Covid, il sistema ha retto solo ed esclusivamente grazie al sacrificio e professionalità del personale medico e sanitario, anche in situazioni deficitarie – ricorda Arboscello – Ad esempio Regione Liguria si è accorta tardi della necessità di sistemi di protezione come le mascherine, camici e guanti, lasciando in situazione di pericolo i medici di medicina generale e il personale sanitario”.

“Alisa, l’Agenzia regionale voluta da Toti e Viale, non è in grado di gestire adeguatamente il sistema e sperpera risorse fondamentali che potrebbero essere usate sui territori, non garantendo l’assistenza sanitaria pubblica adeguata a tutti i cittadini. In questi 5 anni si è privilegiato aumentare gli stipendi dei manager a scapito del diritto alla salute dei liguri. E’ ora di invertire la rotta” conclude.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.