IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Riapertura scuole, Zunato (Lega): “Decreto del 14 agosto non dà la possibilità di organizzarsi”

"La tempistica per segnalare i fabbisogni è a rischio collo di bottiglia"

Savona. “Il decreto legge del 14 agosto, emanato un mese prima della riapertura delle scuole, non dà ai Comuni e alle scuole la possibilità di organizzarsi”. Sono queste le parole espresse dall’assessore savonese Maria Zunato.

“Dopo mesi di pandemia – prosegue – ma soprattutto, già all’atto della chiusura delle scuole, bisognava avere e dunque impostare il progetto per il rientro: Comuni, fornitori e scuole avrebbero avuto il margine per attivarsi e rispettare direttive che ancora oggi non abbiamo, in uno stato di totale incertezza e nell’impossibilità di fare qualsiasi programmazione anche in termini di trasporto pubblico adeguato per gli studenti”.

“La tempistica per segnalare i fabbisogni è un altro ostacolo – spiega l’assessore al sociale Zunato – possibile dal 19 agosto (data dell’avviso Miur) alle ore 18 del 26 agosto, in linea con quanto fatto per lo stanziamento degli altri fondi, crea i presupposti per un collo di bottiglia per il quale sarà un’impresa ottenere qualcosa”.

“Questo governo è l’ennesimo esempio di come non ci si possa improvvisare nella pubblica amministrazione: mentre i governanti imparano ‘il mestiere’ i cittadini aspettano…” conclude Zunato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.