IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Regionali, la scelta di Brunetto: “Dimissioni da direttore del Dipartimento di emergenza-urgenza”

Il medico, candidato con la Lega: “Non richiesto da normative, ma deontologicamente doveroso rinunciare a incarico e indennizzo”

Savona. La legge non lo impone ma, a detta sua, si è trattato di “una scelta deontologica doverosa”. Il dottor Brunello Brunetto, medico savonese e candidato alla prossime elezioni regionali 2020 con la Lega, non è più il direttore del Dipartimento di emergenza-urgenza di Asl2.

“Nei giorni scorsi ho rassegnato al Commissario Straordinario dell’Asl2 Savonese, dottor Paolo Cavagnaro, le mie dimissioni (con effetto immediato) dal ruolo di direttore del Dipartimento di emergenza-urgenza della nostra Azienda sanitaria”, ha spiegato lo stesso Brunetto.

Di seguito, la motivazione della scelta: “Pur non essendo esplicitamente richiesto da alcuna normativa, ho ritenuto deontologicamente doveroso lasciare l’incarico e rinunciare al corrispondente indennizzo economico alla luce della mia partecipazione alle elezioni regionali del prossimo settembre. Lascio senza alcun tipo di ‘paracadute’ e senza alcuna garanzia di riavere il medesimo posto qualora, al termine di questa esperienza politica, dovessi rientrare in attività”.

“E’ stata una scelta non facile e, anzi, presa a malincuore, perché mi ha costretto ad interrompere anzitempo i molti progetti elaborati insieme ai miei colleghi e al resto dello staff. In questo momento, però, ho ritenuto necessario fare un piccolo passo indietro”, ha aggiunto ancora.

Ma il lavoro in campo sanitario per Brunetto, ovviamente non si ferma: “Il mio trentennale impegno nel mondo della sanità pubblica, tuttavia, non si esaurisce: continuerò a ricoprire l’incarico di direttore della Struttura complessa di anestesia e rianimazione degli ospedali di Savona e Cairo Montenotte; poi, qualora l’esito della campagna elettorale fosse favorevole e la fiducia dei miei concittadini dovesse premiarmi con un incarico in Regione, richiederò un periodo di aspettativa per dedicarmi interamente al nuovo ruolo di amministratore regionale”, ha concluso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.