IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Regionali 2020, i candidati di Liguria Popolare: ci sono il sindaco Balestra e l’assessore Ghione foto

Maurizio Lupi (Noi con l'Italia) alla presentazione dei nomi in lista. I centristi corrono insieme a Forza Italia

Liguria. “E’ la prima volta che Forza Italia decide di dividerà a metà il proprio simbolo con un altro partito, qui in Liguria ha fatto questa scelta, perché la Liguria è interessante: come cinque anni fa si è segnata una strada con la vittoria inaspettata di Toti, anche noi oggi vogliamo dire che si può percorrere una strada, sulla base di una proposta politica fatta di persone sul territorio e non sul volto di un singolo leader carismatico”.

Liguria Popolare

Così Maurizio Lupi, deputato e presidente di Noi con l’Italia, il movimento che a livello nazionale riunisce diverse esperienze civiche locali come, appunto, Liguria Popolare. Lp, alle prossime regionali, si presenta insieme a Forza Italia. Oggi all’hotel Bristol di Genova ha presentato il progetto e i candidati. Insieme a Lupi, sono intervenuti il presidente di Lp e capogruppo in Regione Andrea Costa e il consigliere regionale Vittorio Mazza (entrambi tenteranno il bis).iviche locali come, appunto, Liguria Popolare. Lp, alle prossime regionali, si presenta insieme a Forza Italia. Oggi all’hotel Bristol di Genova ha presentato il progetto e i candidati. Insieme a Lupi, sono intervenuti il presidente di Lp e capogruppo in Regione Andrea Costa e il consigliere regionale Vittorio Mazza (entrambi tenteranno il bis).

Liguria Popolare

“I sondaggi ci danno tra il 3,5 e il 5%, un risultato che bisogna custodire e valorizzare con intelligenza e realismo – continua Lupi – avevamo davanti due strade, correre da soli con coraggio o provare a capire come aiutare il centro moderato a far dare un contributo ancora più forte, abbiamo dialogato con tutti e abbiamo fatto la scelta che ci avrebbe permesso di mantenere viva l’identità e la storia di Liguria Popolare”. Il riferimento è alla decisione di non correre nella lista di Toti.

“Il nostro è un partito aperto e lo è davvero – aggiunge il deputato centrista – e con questo voglio essere chiaro, il contributo di Claudio Scajola sarà il benvenuto”. Domani sera a Genova ci sarà un incontro a cui, oltre ai vertici di Liguria Popolare, parteciperanno anche il sindaco di Imperia e il coordinatore regionale di Forza Italia Carlo Bagnasco.

“Liguria Popolare è e resterà un soggetto civico e aperto a tutti mantenendo la propria identità – ha esordito in conferenza stampa il presidente di Liguria Popolare Andrea Costa – questa alleanza con Forza Italia non è una fusione tanto è vero che il nostro simbolo è all’interno del logo elettorale. L’obiettivo che ci siamo prefissati è quello di dare più forza ad un’offerta politica autenticamente moderata”.

“Vogliamo dunque dare più credibilità a un’alleanza di centro destra nella quale il voto ai moderati sia una scelta vincente, portando nel prossimo consiglio regionale una rappresentanza più ampia – continua Costa – sul fronte delle candidature abbiamo annunciato e confermato alcune importante scelte che avevamo già deciso e deciso con il nostro gruppo”.

Antonio Bissolotti nel collegio di Imperia; l’assessore di Cairo Montenotte Fabrizio Ghione e il sindaco di Villanova D’Albenga Pietro Balestra a Savona; il consigliere regionale uscente Vittorio Mazza, la Capogruppo di Vince Genova in Consiglio comunale Marta Brusoni, il coordinatore cittadino Ubaldo Borghi e il Consigliere metropolitano e delegato al Bilancio Salvatore Muscatello per quanto riguarda l’area genovese; il consigliere regionale uscente e presidente di Liguria Popolare Andrea Costa e l’assessore del Comune di Sarzana Roberto Italiani nella Provincia di La Spezia. Il vice presidente della Provincia di La Spezia Francesco Ponzanelli sarà il coordinatore della campagna elettorale di Liguria Popolare.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.