IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Regionali 2020, Ciangherotti (FI): “La sanità ligure continua ad essere penalizzata”

"Da consigliere regionale di Forza Italia avrò l'autorità per dire basta"

Albenga. “Sono momenti brutti per la sanità della Riviera, non solo per la pandemia, ma anche per le incertezze che stanno avvolgendo il settore e che portano ad un continuo impoverimento dei servizi. Ora che ufficialmente sono in campo per Forza Italia, candidato alle prossime elezioni regionali, ho più forza per continuare a denunciare quel che non va e, nel contempo, proporre soluzioni”. Lo afferma Eraldo Ciangherotti, capogruppo di Forza Italia in consiglio comunale ad Albenga, consigliere provinciale e candidato alle regionali con Forza Italia.

“L’ultima notizia negativa per la nostra sanità, raccolta ieri ad una riunione con alcuni medici miei colleghi, è la conferma che il dottor Giorgio Burastero, uno dei luminari dellacChirurgia protesica, allievo dell’indimenticato professore Lorenzo Spotorno, direttore del Centro regionale di eccellenza, Malattie infettive e ortopedia settica (Mioa) all’ospedale Santa Maria di Misericordia di Albenga, ha rassegnato le proprie dimissioni (dimissioni irrevocabili da dipendente Asl2, non rinuncia ad una carica elettiva di coordinamento come hanno fatto altri, magari in attesa di promozioni di vario tipo). Entro fine settembre prossimo terminerà il suo incarico negli ospedali del ponente savonese per andare ad operare al Galeazzi, eccellenza di fuori regione. La sua scelta è stata dettata dall’impossibilità di lavorare in Riviera, aveva chiesto di poter operare di più, magari utilizzando anche il quarto piano dell’ospedale di Albenga per operare e smaltire le richieste che arrivano da ogni parte d’Italia. Non gli è stato permesso e lui, coerentemente, se ne va sbattendo la porta. Perdiamo così il direttore di una struttura complessa di malattie infiammatorie osteoarticolari, che oltre ad essere uno dei pochi centri ad hoc presenti sul territorio nazionale con un bacino d’utenza extraregionale pari al 43,9%, si caratterizzava per l’alta specificità del trattamento delle complicanze chirurgiche. Con il risultato ultimo che ancora una volta aumenteranno le fughe extraregione dei pazienti”.

“Ecco, se sarò eletto mi batterò perchè queste situazioni non succedano più, perchè cambi una visione miope e penalizzante, per i cittadini e gli operatori sanitari, della gestione della Sanità ligure. I rappresentanti politici di Forza Italia sul territorio non possono essere esclusi dalle scelte sanitarie operate da altre forze politiche alleate, perché la sanità ospedaliera e territoriale è un bene di tutti, nessuno escluso. Resto a disposizione di tutti gli operatori della Sanità, della Scuola, del Turismo, dell’Agricoltura e di tutti i cittadini che vorranno segnalarmi problemi e punti da inserire nel programma, il mio numero telefonico è 3465163207, sono contattabile anche su Whatsapp”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.