IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Quinta stagione in Serie A per Emma Errico: subito a segno con la nuova maglia foto

La savonese, passata al Napoli, ha realizzato il primo gol stagionale delle partenopee

Più informazioni su

Savona. Il calcio femminile è stato il primo sport di squadra a ripartire in Italia con la stagione 2020/2021.

Sono dodici le squadre che prendono parte alla massima categoria. Tra le giocatrici di Serie A, anche quest’anno, c’è una savonese: Emma Errico.

Emma, classe 1994, è al quinto anno in A: nel 2014/2015 e nel 2016/2017 ha giocato con il Cuneo, ottenendo 68 presenze e 13 reti; nel 2017/2018 nel San Zaccaria, con 22 gettoni e 8 gol; nel 2018/2019 nel Tavagnacco disputando 21 partite e colpendo 1 volta; nel 2019/2020 col Sassuolo, giocando 10 volte prima dello stop. Nel complesso, limitatamente al campionato, 102 presenze e 13 reti.

La savonese, che in precedenza aveva giocato sette campionati tra Serie A2 e Serie B con l’Amicizia Lagaccio e uno in Serie B con il Cuneo, quest’anno è passata al Napoli. La società partenopea, classificandosi prima la scorsa stagione in Serie B, è tornata dopo sei anni di assenza in Serie A.

Emma Errico ha debuttato con la nuova maglia sabato 22 agosto, perdendo 1-0 sul campo del Pink Bari. Al termine dell’incontro la centrocampista, che indossa la maglia numero 22, ha commentato con rammarico: “C’è solo da prendere come lezione. Se prima non lo sapevamo, ma sono certa che lo sapevamo, niente e nessuno ci regala qualcosa. Sicuramente non si può parlare di fortuna o sfortuna quando l’avversario fa mezzo tiro in porta e ci punisce. Dobbiamo imparare che per giocare in Serie A c’è bisogno anche di questo e imparare il prima possibile e lavorare”. Non è stato un precampionato facile. “È stato tutto strano – ha ammesso Emma -. Dalla preparazione ad oggi, è ancora dura. Abbiamo lavorato duro, oggi ci sentivamo bene, l’abbiamo dimostrato. C’è solo da dire peccato e da domani resettare e ricominciare con lo stesso piede con il quale abbiamo affrontato questa partita e lasciare da parte il dispiacere”.

Questa sera le azzurre hanno giocato la prima gara casalinga, allo stadio Caduti di Brema, la loro nuova casa per le partite interne. Per la matricola non è andata bene: è stata battuta dalla Fiorentina per 5 a 2. Per Emma, comunque, c’è una nota positiva: la savonese ha realizzato il primo gol dell’incontro, l’illusorio vantaggio delle napoletane, con una punizione vincente al 20° del primo tempo. Poi, però, le viola hanno dilagato.

Una rete che dimostra come Errico, con la sua grinta e la sua esperienza, possa essere una delle giocatrici in grado di trascinare le napoletane verso il difficile obiettivo della permanenza in Serie A. A partire dal prossimo match, contro la sua ex squadra, il Sassuolo, sabato 5 settembre alle ore 20,45 in terra emiliana.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.