IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Premi a manager Sanità, Pd: “Toti e Viale sono nemici delle pubbliche assistenze”

“Premiati i manager mentre le PA che hanno lottato con il Covid sono rimaste senza rimborsi"

Più informazioni su

Liguria. “Ci uniamo allo sfogo del presidente di Anpas Risso di fronte all’assurda e inaccettabile delibera della Giunta che premia con bonus in denaro i manager della sanità, tra cui il commissario di Alisa Locatelli e lascia senza un soldo le pubbliche assistenze, che hanno lottato contro il Covid 19”. 

È questo il commento del gruppo Pd Liguria in relazione alle parole pronunciate ieri ad Albenga dal presidente di Anpas Liguria, Lorenzo Risso (leggi qui), che hanno suscitato anche la replica del destinatario delle accuse, il commissario di Alisa Walter Locatelli (leggi qui). 

“Questa amministrazione, d’altra parte, ha sempre dimostrato di essere nemica di Anpas, Croce Rossa e Cipas – hanno proseguito dal Pd. – Nei mesi scorsi ha tentato di cancellare, con un colpo di spugna, queste associazioni, in barba a decenni di storia e volontariato. Invece di premiare Locatelli e i dirigenti la Giunta avrebbe dovuto stanziare risorse adeguate per le pubbliche assistenze, che anche nell’emergenza Covid hanno dimostrato grande professionalità e spirito di abnegazione”. 

“Queste associazioni sono state fondamentali nei mesi dell’epidemia e i loro volontari, come hanno fatto medici, infermiere e oss negli ospedali e nelle strutture, non si sono certo risparmiati. Alle pubbliche assistenze però Toti e Viale non solo non hanno voluto rifondere quanto speso in più durante l’emergenza (come per l’acquisto dei DPI che la Regione non è stata in grado di garantire), ma hanno anche inflitto l’umiliazione di premiare proprio chi come Locatelli ha cercato in tutti i modi di cancellarle”, hanno concluso i dem. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.