IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Porto Savona, Ripamonti (Lega): “Svecchiare organico, ascoltare i lavoratori”

"Tavolo con l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure occidentale in accordo con le rappresentanze sindacali"

Savona. “Dopo il malore occorso ieri all’operaio cinquattottenne al Terminal Alti Fondali del porto di Savona, la questione dello svecchiamento della platea dei lavoratori della Compagnia Unica di Savona si ripropone con prepotenza”.

Così il senatore della Lega Paolo Ripamonti, vicepresidente della commissione Industria a Palazzo Madama.

“Non è più pensabile dilazionare nel tempo una scelta che tuteli chi, con impegno e dedizione, ha prestato un’opera fondamentale per lo sviluppo dell’economia savonese; svecchiare l’organico ha dunque una valenza sociale ed anche economica, poiché consentirebbe al sito di poter competere con le altre realtà imprenditoriali del settore con maggiore efficacia”.

“Si proceda dunque alla costituzione urgente di un tavolo con l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure occidentale in accordo con le rappresentanze sindacali, che conduca ad un percorso condiviso capace di erogare i necessari fondi previsti dalla legge, per poter ringiovanire il corpo sociale della Compagnia, mantenendo i livelli produttivi e di sicurezza del porto e dando così una concreta stabilità ai giovani lavoratori”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.