IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pietra, nuovo ripristino per la passerella del rio Ranzi: attesa per i finanziamenti del progetto di messa in sicurezza

L'ultima ondata di maltempo aveva ancora colpito il tratto di litorale

Pietra Ligure. Era stata ripristinata all’inizio dell’estate, poi l’ultima ondata di maltempo l’aveva ancora una volta spazzata via: nei giorni scorsi la passerella di accesso alla passeggiata a mare di ponente è tornata operativo, a seguito di una intervento straordinario di manutenzione varato dall’amministrazione comunale di Pietra Ligure.

L’accesso alle spiagge del ponente cittadino torna fruibile anche per le persone disabili e in carrozzina.

La passerella del rio Ranzi era stata al centro di una aspra polemica nel corso dell’amministrazione Valeriani, anche a seguito del ferimento di due congiugi nell’estate del 2018 che avevano chiesto i danni al Comune e ottenuto un risarcimento dato poi in beneficenza.

Nei mesi scorsi era stato effettuato un primo ripristino in vista della stagione estiva, poi le piogge e l’allagamento che aveva disarcionato la passerella, ora sistemata in via strutturale e ancorata al tratto di transito per accedere alle spiagge di ponente.

Un intervento necessario, anche in relazione al riconoscimento di Bandiera Lilla detenuto dal Comune di Pietra Ligure. Tuttavia il Comune, una volta passata l’estate, ha in mente un’azione definitiva sulla via di accesso del sottopasso del rio Ranzi.

Resta ancora in piedi il progetto complesso di messa in sicurezza del rio Ranzi da 1,4 mln di euro, con l’adeguamento stradale e del tratto di litorale e gli interventi di mitigazione del rischio idraulico e idro-geologico, in un tratto limitrofo anche all’ospedale Santa Corona. L’opera era stata prevista nell’autunno scorso a seguito dei danni provocati dal maltempo, poi l’emergenza Covid ha slittato l’iter amministratico ed esecutivo, in attesa che possa essere ripreso a breve grazie ai contributi regionali: l’amministrazione comunale aveva eseguito interventi per 120 mila relativi alla parte terminale del corso d’acqua pietrese, ora è in graduatoria per ottenere il finanziamento complessivo nel 2021.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.