A savona

Per scacciare la paura dei bambini, la Pediatria del San Paolo diventa un mondo sottomarino

Si tratta di “Ospedali Dipinti”, progetto artistico che sta trasfigurando i reparti degli ospedali italiani

Savona. Allontanare paure e disagi, più che comprensibili, in particolare in tenera età, in relazione all’ospedale. È in questo che consiste il progetto “Ospedali Dipinti”, che prende il via oggi, nella sala d’attesa e sala giochi della S.C. di Pediatria dell’Ospedale San Paolo di Savona.

Si tratta di una iniziativa premiata con il terzo posto area nord ovest del concorso organizzato nel 2019 dalla Unicredit Foundation; al progetto, redatto dalla dottoressssa Patrizia Marenco e dal dottor Alberto Gaiero Direttore della S.C. Pediatria e Neonatologia, ha contribuito per la parte finanziaria l’Associazione Cresci da sempre partner di Pediatria per le iniziative assistenziali, formative e sostenitrice di numerosi progetti per l’accoglienza, 

L’opera sarà ideata e realizzata da Silvio Irilli, artista e fondatore dell’iniziativa, il quale si occuperà di preparare in studio l’ambiente che verrà successivamente installato in reparto, trasformandone gli spazi con il principale obiettivo di allontanare le paure e far sognare i piccoli pazienti.

Ospedali dipinti San Paolo Savona

“Ospedali Dipinti” è un progetto artistico che sta trasfigurando i reparti degli ospedali italiani, è seguito da milioni di persone sui social ed è continuamente richiesto nei luoghi di cura delle città da nord a sud; è tra le più belle realtà italiane del settore, riconosciuta anche dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

L’installazione, che prevede la totale ristrutturazione dell’ingresso e della sala giochi della S.C. di Pediatria, trasformerà i locali in un mondo sottomarino tridimensionale: varcando la porta di ingresso sembrerà di essere catapultati negli abissi marini in compagnia di tartarughe, delfini, pesci e coralli.

Un veliero, realizzato con materiale conforme alle norme di sicurezza, occuperà la sala centrale dedicata all’accoglienza e sulla prua sventolerà una doppia bandiera sulla quale verrà riprodotto il logo dell’Associazione Cresci e della Unicredit Foundation. Il vecchio veliero inabissato sarà l’elemento centrale dal quale verrà creato uno spazio di giochi e di lavoro in cui i piccoli degenti possano trascorrere delle ore serene sviluppando esperienze positive con i coetanei e fare laboratori d’arte.

All’interno della sala giochi della S.C. di Pediatria tutte le mattine è già presente, dalle 8.30 alle 12, un’educatrice che si occupa di proporre attività ludico creative ai bambini ricoverati o in attesa di visita specialistica, e l’acquario tridimensionale favorirà l’ampliamento di queste attività riducendo stress e ansia legati all’ospedalizzazione. Inoltre questo mondo sottomarino virtuale porterà un effetto positivo non soltanto sul bambino e i suoi famigliari; e i suoi colori luminosi saranno il contorno del lavoro quotidiano svolto da medici, infermieri, psicologi, educatori, clown dottori e volontari presenti in Pediatria favorendo un clima di lavoro più disteso e quindi un miglioramento del servizio fornito.

Sul sito www.ospedalidipinti.it  è possibile visionare le bellissime opere già realizzate.

leggi anche
Il progetto "Ospedali dipinti" al San Paolo di Savona
Ospedali dipinti
Ospedale San Paolo, raggiunto l’obiettivo di 12mila euro per l’acquario di pediatria
Ospedale San Paolo Pediatria
Obiettivo raggiunto
Ospedale San Paolo, raccolti 12 mila euro per completare l’acquario in pediatria
Acquario sala d'attesa
Obiettivo raggiunto
Ecco la nuova sala di pediatria al San Paolo: un veliero e un acquario per far sognare i piccoli pazienti

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.