IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Orco Feglino, la strada provinciale 27 bis sarà presto messa in sicurezza

Barelli: "Necessario ripristinare la circolazione per cittadini e commercianti"

Orco Feglino. Si è tenuto questa mattina in Municipio l’incontro tra amministrazione comunale, Provincia e il gestore privato del terreno coinvolto dal movimento franoso dello scorso 24 luglio e che ha interessato la scarpata soprastante la strada provinciale 27 bis.

Dopo un sopralluogo da parte dei tecnici dell’ente gestore è stata evidenziata la necessità di provvedere alla messa in sicurezza del versante, visto un persistente stato di pericolosità della zona, in grado di mettere in pericolo il traffico veicolare.

“L’interesse delle amministrazioni comunale e provinciale è ripristinare il prima possibile la normale circolazione viaria, in grado di garantire il consueto transito delle vetture per i cittadini residenti della zona e per non arrecare ulteriore danno alle attività commerciali della zona, altamente frequentata dal popolo dell’outdoor – afferma il sindaco Roberto Barelli – Per questo motivo auspico l’impegno e la buona volontà di tutte le parti in causa, per addivenire quanto prima ad una soluzione positiva e soddisfacente per tutti”.

La strada resterà chiusa almeno fino alla realizzazione di un primo urgente intervento di messa in sicurezza, che si spera possa avvenire in tempi brevi, già nei prossimi giorni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.