IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Mare di Agrumi, Zunato: “Savona capofila del progetto, fondamentale per valorizzare il nostro territorio”

Al Comune di Savona è stato assegnato uno stanziamento di 152 mila euro

Più informazioni su

Savona. Questa mattina la giunta comunale di Savona ha deliberato l’adesione al quinto avviso del programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Francia marittimo, in continuità con le azioni avviate nel primo progetto. A renderlo noto è l’assessore allo sviluppo economico Maria Zunato.

“Scopo del parternariato – spiega – è fare sistema per valorizzare i territori affacciati sul nord del Mediterraneo ed uniti da una grande vocazione agrituristica nonchè, nel merito, da agrumi particolari che hanno inciso nella cultura gastronomica e nella storia del luogo delineandone l’identità, come nel caso del chinotto di Savona.  Il progetto ‘Mare di Agrumi’ ha quindi individuato alcuni pilastri sui quali sviluppare attività funzionali e strettamente complementari a quanto già realizzato nel progetto di origine: il marchio turistico ed i living lab per la promozione degli agrumi”.

“Nello specifico – aggiunge Zunato – ci si propone di: promuovere, mediante marketing territoriale, il potenziamento del marchio ‘Mare di Agrumi’ quale volano sia di turismo sostenibile e di coesione tra i litorali e le zone rurali, sia di una domanda più consapevole riguardo a prodotti di qualità, a filiera corta e controllata; favorire l’implementazioone dei living lab nell’area transfrontaliera, tramite l’ampiamento di quelli già realizzati od il recupero di aree agricole abbandonate per la riconversione in agrumeti; trasferire a microimprese e pmi del territorio oggetto dell’accordo, esperienze e buone pratiche di coltivazione degli agrumi caratteristici del nostro territorio, promuovendo sinergie tra operatori.”

“Al Comune di Savona, quale partner capofila del progetto, è stato assegnato uno stanziamento di 152 mila euro che, in collaborazione col CeRSAA, serviranno proprio per: il recupero e l’adattamento di aree da convertire in agrumeti; l’avvio delle procedure per l’assegnazione ad un gestore agricolo; nonchè l’utilizzo dell’area a fini agrituristici e didattici. Crediamo molto in questo progetto – conclude l’assessore Zunato – perchè quando si parla di promozione di un territorio, si deve allargare il focus dell’azione stimolando e creando sinergie che partano dal territorio stesso e lo travalichino, affinchè siano i fatti a portare slancio economico.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.