IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

I Magazine di IVG.it - Stile Savonese

Marco Ghini: riprendono le attività artistiche e lancio un nuovo spettacolo di musica italiana

"Stile Savonese" è la rubrica di moda, bellezza e lifestyle di IVG, a cura di Maria Gramaglia

Più informazioni su

Marco Ghini, il medico di Albenga, nonché fondatore di Bastapoco Onlus, del gruppo musicale SMAF – Stavolta mia moglie mi manda a Funk – componente del duo cabarettistico Ghini-Robello De Filippis, ora lancia un nuovo progetto.

Venerdì 31 Luglio ha infatti debuttato al Ristobeach Essaoura di Albenga con uno spettacolo nuovissimo: “Solo musica italiana 70 80 90 2020 2040 e 3000”, accompagnato dagli SMAF, con Rossano Giallombardo, chitarrista e compositore, e tre professionisti savonesi: Marco Babboni alla batteria, Matteo Marsella al basso e Pier Colla alle tastiere.
Uno show di due ore con un excursus di grandi successi italiani rivisitati dal gruppo per divertirsi e far divertire.

Marco, mio amico di vecchissima data, ha un temperamento vulcanico, sempre in movimento, così, dopo il lancio dell’attività cabarettistica con Bruno Robello De Filippis, sta portando avanti anche il progetto canoro che vede già altre date fissate nel mese di Agosto: il 19 ad Albenga, in Piazza San Michele, il 21 all’Essaouira, il 22 ad Andora, in Piazza Tagliaferro e il 29 a Ceriale.

Mi fa piacere vedere che, dopo i mesi durissimi della quarantena e le misure essenziali per limitare i contagi da Covid-19, anche gli artisti possano tornare in attività, sempre nel rispetto delle normative vigenti.

Torniamo a divertirci, con cervello e mascherina, e contemporaneamente diamo loro l’opportunità di riscattarsi dopo lo stop forzato che ha causato un grave danno economico.

Ho fatto due chiacchiere con Marco Ghini che, galvanizzato come sempre dalle novità e dalle diverse attività artistiche e filantropiche che gestisce, mi ha anche fatto una grande anticipazione: il Festival di Bastapoco a Garlenda si farà.

Proprio così: anche nel 2020, anno difficile in cui sembrava che l’evento più importante, nato per dare ossigeno alle casse di Bastapoco Onlus, non potesse vedere la luce, il Festival ci sarà, anche se con modalità differenti.

“Sarà una manifestazione concentrata in un solo giorno, invece che in tre, il 6 Settembre, sempre al Parco di Villafranca a Garlenda.

La giornata del Festival si svilupperà con la camminata canonica al mattino, seguita dal pic nic e poi musica italiana con gli SMAF e divertimento a non finire.
In questi mesi di stop, la nostra Onlus ha continuato a prestare servizio sul territorio, anzi potenziandolo secondo le necessità, grazie ai fondi accantonati e ai tanti volontari.

Abbiamo continuato ad affrontare spese, senza alcuna entrata, perché sono venuti meno i proventi degli spettacoli e, purtroppo, dovremo fare a meno anche della grande spettacolare festa organizzata da alcuni anni a questa parte ad agosto nei magazzini di RB Plant di Albenga.

Sono quindi molto contento, insieme a tutti i volontari, di poter fare, seppur in versione ridotta, il Festival di Bastapoco. È comunque un grande risultato su cui ormai non contavamo più, perché noi vogliamo continuare a prestare attività sul territorio, perché c’è grande bisogno e vogliamo restare al fianco di chi sta soffrendo e ha necessità di supporto su più fronti.

Con lo spirito e la tenacia che ci contraddistingue, riprendiamo con grinta le nostre iniziative, per regalare momenti di puro divertimento e per dare ossigeno alle casse della Onlus, che vuole rispettare la sua vocazione e continuare ad aiutare i malati oncologici.”

Marco, in parallelo, si sta esibendo anche con Bruno Robello De Filippis nello spettacolo “A scuola di cura”, dove sono accompagnati dal trio musicale Maloberti-tastiera, Giallombardo-chitarra, Lo Bello-tromba.

Un medico artista, Marco Ghini, e diversi pazienti, tutti impersonati da Robello De Filippis, che veste i panni di se stesso, ovvero l’avvocato, di personaggi noti o stereotipi che, in una sequenza di sketch esilaranti e canzoni divertenti, strappano una risata e ci fanno dimenticare le preoccupazioni del momento.

Ghini e Robello De Filippis dal dicembre 2018 sono un duo cabarettistico consolidato che ha portato in scena nei teatri e nei locali della Riviera diversi spettacoli con un grande successo di pubblico.

Chiamati a fare televisione per gioco, sono stati ospiti d’onore all’edizione 2019 di Vocinuove.it, hanno anche partecipato a un video musicale di due giovani alassini “I Santi Pollastri” insieme a Dario Vergassola e, scanzonati e irriverenti come sempre, si sono cimentati nel ruolo di critici letterari per Cristina Rava, famosa scrittrice di noir edita da Rizzoli.

Proprio una decina di giorni fa, “A scuola di cura” ha aperto il tour estivo del duo a Borghetto S. Spirito per sostenere Bastapoco Onlus.
Quindi una ripresa col botto per un’estate di divertimento e risate. Credo ne abbiamo tutti bisogno.

“Stile Savonese” è la rubrica di moda, bellezza e lifestyle di IVG, a cura di Maria Gramaglia. Ogni settimana una passeggiata tra le vetrine dei negozi della nostra provincia, a caccia di novità: un “viaggio” tra le tendenze savonesi a livello di moda, bellezza o arredamento, ma anche tra proposte come gite, corsi o spettacoli a teatro. Clicca qui per leggere tutti gli articoli

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.