IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Luminosa Bogliolo campionessa italiana per il terzo anno di fila risultati

L'alassina, però, non riesce a migliorare il primato personale

Alassio. Pescara, 8 settembre 2018, prima in 13″21. Bressanone, 29 luglio 2019, prima in 12″85. Padova, 29 agosto 2020, prima in 13″02.

bogliolo

Luminosa Bogliolo, per il terzo anno consecutivo, è la vincitrice dei campionati italiani assoluti di atletica leggera, specialità 100 ostacoli.

L’alassina, classe 1995, tesserata per Cus Genova e, dal 2019, Fiamme Oro Padova, proprio nella città veneta era chiamata a confermare la sua leadership nazionale nella specialità.

Luminosa non ha deluso le aspettative, conquistando per la terza volta il titolo tricolore. Già in batteria, nel pomeriggio, aveva fatto vedere di avere un passo differente a tutte le altre, vincendo in controllo e staccando di 32 secondi l’autrice del secondo miglior tempo.

La sua era una sfida rivolta più al personale (12″78) e, di conseguenza, al primato italiano (12″76), ma per avere questa gioia e scrivere il proprio nome nell’albo dei record Bogliolo dovrà ancora attendere.

Nella sfida con le migliori d’Italia l’alassina si è imposta tagliando il traguardo con il tempo di 13 secondi e 2 centesimi. Il risultato conclusivo (vento -0.2) va raccontato, in quanto prodotto di un avvio molto contenuto e di almeno quattro intervalli, per poi dare vita ad un finale nettamente in crescendo. L’aria è instabile, il dato dell’anemometro è parzialmente bugiardo, perché il flusso è tutt’altro che costante, condizione questa che è nemica di chi ha bisogno di seguire il ritmo danzato tra le barriere.

A seguire, seconda Elisa Maria Di Lazzaro (Carabinieri e Cus Padova) in 13″22, terza Linda Guizzetti (Cus Pro Patria Milano) in 13″35, quarta Giada Carmassi (Atletica Brugnera) in 13″46, quinta Elena Marini (Team Treviso) in 13″59, sesta Giulia Latini (Carabinieri) in 13″61, settima Costanza Donato (Valsugana Trentino) in 13″75, ottava Alice Muraro (Atletica Vicentina) in 14″15.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.