IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Leonardo Ferrara torna al Finale, il Bragno prende Cristian Di Leo e Federico Tiola

L'esterno mancino torna in prestito ai giallorossoblù; due uomini di esperienza per i valbormidesi

Finale Ligure. In Eccellenza, la società Fbc Finale comunica di aver raggiunto un accordo con il Vado FC per il trasferimento in giallorossoblù a titolo temporaneo del calciatore Leonardo Ferrara.

A distanza di due anni l’esterno mancino torna così a vestire la casacca finalese dopo aver conquistato lo scorso anno la vittoria del campionato tra le fila dell’Imperia. Classe 1999, nella sua carriera può vantare esperienze nei settori giovanili di Savona e Genoa, oltre ad un’esperienza in Serie D nella stagione 2017/2018 con il Finale.

“Ringraziamo la società vadese per la buona riuscita dell’operazione – dicono i dirigenti vadesi -. A Leonardo la società augura di poter vivere insieme una stagione ricca di soddisfazioni reciproche con l’obbiettivo di raggiungere insieme i risultati prefissati”.

In Promozione, due importanti innesti per il Bragno. La squadra di mister Mario Gerundo potrà disporre di Cristian Di Leo (difensore, classe 1981, ex Ivrea, Novese, Rivarolese, Giaveno, Casale, Savona, Derthona, Lavagnese, Vado, Oltrepovoghera, Cairese, Albissola e proveniente dall’Alassio FC), e Federico Tiola (difensore, classe 1987, ex Quiliano e proveniente dalla Veloce).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.