IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La disco al tempo del Covid, i Golden: “Riapertura traguardo importante per contrastare feste abusive”

Le misure messe in campo per prevenire la pandemia

Albisola Superiore. A volte brillano un po’ di più le stelle delle discoteche sulla West Coast, ma anche qui, nel Levante savonese, c’è una consolidata tradizione del divertimento. Aegua, Soleluna e Golden Beach interpretano in modi diversi il mondo della disco, soprattutto ora che, in tempo di Covid e di intemperanze adolescenziali, bisogna raddoppiare le attenzioni.

È quanto tengono a far sapere proprio dai Golden Beach, complesso con stabilimento balneare, bar, ristorante e appunto discoteca.
Spiega Luca Scremin, presidente del Consiglio di amministrazione dei Golden, anche a nome di tutto il suo staff: “Ora che l’estate entra nel vivo, vogliamo sottolineare i nostri sforzi in tema di sicurezza e misure per la prevenzione del Covid, perché siamo orgogliosi che i Golden portino in giro per per l’Italia il nome di Albisola e della Riviera e vogliamo che lo facciano nel modo migliore. La riapertura delle discoteche è stata un traguardo importante, per il nostro lavoro ma anche per contrastare le feste abusive, e per questo la responsabilità deve essere massima”.

Cominciamo dalle misure per prevenire la pandemia. Ancora Scremin: “Tutti coloro che accedono al locale sono ovviamente registrati e tracciabili, acquistiamo 300 mascherine la settimana per fornire protezione anche ai clienti che l’abbiano dimenticata. Si balla secondo le regole e richiamiamo sempre la clientela alla maggior responsabilità nell’uso della mascherina, perché alla fine sono i nostri ospiti a dover essere i primi a tutelare la salute loro e di chi gli sta accanto”.

Poi, prima di passare al capitolo sicurezza, sottolinea come la discoteca sia aperta solo il venerdì e il sabato, in quest’ultimo caso con una clientela adulta e quindi solitamente più responsabile. “In tema di sicurezza – prosegue – abbiamo, oltre al normale servizio di security, dieci steward (li abbiamo assunti dando anche lavoro a disoccupati) che si occupano anche e soprattutto dei controlli esterni al locale. E se c’è qualche problema, perché nessuno può impedire che talvolta ci siano nonostante tutte le misure di prevenzione, siamo i primi a chiedere l’intervento delle forze dell’ordine, così come sempre cerchiamo la collaborazione con le istituzioni. Purtroppo le discoteche sono spesso e impropriamente associate a episodi spiacevoli, anche quando non c’entrano per nulla”.

I Golden Beach preparano ora il periodo di Ferragosto, con un programma che prevede anche una serata di beneficenza a favore dell’ospedale San Paolo e un’intrigante serata jazz, il 10 agosto, con l’associazione La Bella Brezza per un’esibizione del maestro Dado Moroni. Ma il programma dei Golden riserverà magari qualche sorpresa, come ci si aspetta da un locale che vanta anche collaborazioni con alcuni dei più prestigiosi locali del Nord Italia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.