IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Incendio chiesa a Cairo, don Mirco in lacrime: “Senza la nostra casa è dura, ma la fede e lo spirito ci guideranno ancora” fotogallery video

Le parole del sacerdote il giorno dopo il grave incendio. Domani la Messa del vescovo della Diocesi

Cairo Montenotte. Inagibile la chiesa di San Lorenzo a Cairo Montenotte dopo lo spaventoso incendio di ieri che è stato domato solo a tarda notte, così questa mattina la Santa Messa di Ferragosto è stata celebrata nel cinema-teatro Osvaldo Chebello.

messa day after incendio cairo

Una celebrazione particolare e toccante quella di don Mirco, che non ha potuto trattenere le lacrime e l’emozione per quanto accaduto alla parrocchia cairese: “Quando ci viene a mancare la nostra casa, la casa del Signore, è dura, durissima… E’ un momento delicato e difficile” ha detto nella sua omelia di oggi davanti ai fedeli. “La nostra chiesa di mattoni sarà inagibile per diversi mesi, noi e la nostra comunità saremo agibili, sempre in azione. Dobbiamo tornare all’essenziale, che siamo noi come comunità”.

“L’orologio del campanile è fermo alle 15.05 di ieri, venerdì, nell’attimo in cui è apparso il Buio. Nei prossimi giorni quell’orologio sarà il nostro monito per vivere a nostra spogliazione, preparandoci all’arrivo della Resurrezione”.

“Proprio ora mi sento di trasmettere il messaggio di Papa Francesco, ‘rivolgiamo al Bene tutto quello che ci succede’: solo la fede e lo spirito ci possono guidare e superare questo momento, vivendo in comunità questa ricorrenza, l’Assunzione della Santa Vergine” ha aggiunto.

“Ringraziamo l’amministrazione comunale per averci questo spazio, che ci consente di non perdere il contatto con la fede in Cristo, con la nostra comunità religiosa e con i momenti di preghiera che ci devono unire in questo frangente, di sgomento e preoccupazione per quanto successo”.

E poi gli aspetti organizzativi:”Le messe serali saranno celebrate al Santuario Madonna delle Grazie, vedremo se l’amministrazione comunale ci permetterà di celebrare la domenica in teatro, in quanto più centrale”.

Ringraziamo anche la vicinanza di tutte le parrocchie della diocesi, che stanno pregando per noi. Domani il vescovo sarà qui a celebrare la messa alle ore 11.00, come segno di vicinanza. Tanti sacerdoti che sono passati da Cairo hanno già dato la disponibilità per fare delle offerte per ricostruzione il tetto della chiesa, non siamo soli”.

“La parola di Dio ci dice che dopo tre mesi Maria tornò a casa sua, non so se saranno tre mesi, ma sicuramente verrà il tempo di ritornare e sarà davvero una benedizione…“.

Grazie ai tanti volontari e ai vigili del fuoco che sono stati formidabili lavorando tutta la notte, sono in azione ancora adesso. Stanno sempre attenti a non bagnare troppo per non pesare eccessivamente sulle volte della chiesa, che attualmente sono bagnate ma ancora stabili. E da lunedì inizieranno gli esami di staticità della struttura” ha concluso don Mirco.

Intanto i vigili del fuoco sono ancora al lavoro per completare la messa in sicurezza della chiesa, così come sono già in corso i rilievi e gli accertamenti per risalire alle cause dell’incendio, in particolare si stanno vagliando le immagini delle telecamere per confermare o meno la presenza di una persona che si sarebbe allontanata dalla sacrestia poco prima del rogo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.