IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Hospital Party”, Ordine Infermieri Savona: “Cattivo gusto e grande mancanza di rispetto”

Dure anche le condanne del sindaco Arboscello, del direttore del dipartimento di emergenza Asl 2 Brunetto e di Ferruccio Sansa

Bergeggi. “Chiamare ‘Hospital Party’ (leggi qui) un happening musicale e usare una modella in abiti succinti da infermiera è, oltre che una scelta di cattivo gusto, un grave segnale di mancanza di rispetto a tutta la nostra comunità, che ancora patisce i danni fisici, morali ed economici della pandemia da Covid-19”.

Non usa mezzi termini l’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Savona, che ha deciso, attraverso una nota, di “condannare pubblicamente la campagna di lancio dell’evento”, in programma al Kava Summer Club di Bergeggi.

L’Ordine ha anche richiesto “l’immediata rimozione del materiale pubblicitario in questione, che allude all’ospedale come un luogo di incontri e piaceri promiscui, laddove i nostri nosocomi sono ancora scossi dall’enorme quantità di lavoro e di dolore che hanno dovuto gestire in questi mesi, con gli infermieri in prima linea nella lotta al coronavirus”. 

L’OPI di Savona ha, infine, fatto sapere di “aver già segnalato la pagina dell’iniziativa ai gestori dei più noti social network chiedendo opportuni provvedimenti a tutela di tutti i professionisti sanitari”. 

Questa la forte presa di posizione del sindaco di Bergeggi Roberto Arboscello: “Una proposta quella che sta girando sui social non solo inopportuna visto il momento che stiamo vivendo ma offensiva nei confronti delle infermiere e di un’intera categoria che hanno dimostrato professionalità, passione e impegno anche e soprattutto in uno dei momenti più difficili dal punto di vista sanitario per il nostro paese. La Kava e i responsabili della promozione della serata dovrebbero almeno scusarsi ed evitare ora ed in futuro di fare scelte infelici e di pessimo gusto come questa”.

E sulla vicenda è intervenuto anche il dottor Brunello Brunetto, direttore del dipartimento di emergenza di Asl 2: “Trovo assolutamente indecoroso il fatto che si sfrutti l’infermiera, oltretutto con un abbigliamento a dir poco succinto, per attirare più ospiti possibili nel locale. Mi dissocio da una pubblicità di questo tipo e da una serata organizzata in questo modo. Lo considero davvero vergognoso”. 

Infine, direttamente da La Spezia è arrivato anche il commento in merito del candidato presidente alla Regione Liguria Ferruccio Sansa: “Intitolare un evento ‘Hospital Party’ è una vergogna e un insulto al personale infermieristico, così come a tutte le donne. Una scelta di cattivo gusto irrispettosa nei confronti di chi ha subito le gravi conseguenze della pandemia da Covid. Usare una modella in abiti succinti da infermiera per farsi pubblicità è una chiara mercificazione del corpo femminile. Forse gli organizzatori della festa non si sono resi conto che c’è stata un’epidemia, che sono morte oltre 30 mila persone in Italia e oltre mille in Liguria. E’ giusto divertirsi, ma non tutto è uno scherzo nella vita. Questa iniziativa non rispetta le vittime e le loro famiglie, gli infermieri e i medici che si sono adoperati e hanno perso la vita per salvarci dal virus. Il buon gusto e il rispetto sono due cose che non sempre si imparano”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.