IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Fine settimana di controlli da parte dei carabinieri: arresti, denunce e sequestri di stupefacenti

Il presidio del territorio continuerà nel prossimo week end da parte di tutti i comandi

Alassio. E’ di 200 persone identificate e 140 mezzi controllati il bilancio dei controlli messi in atto lo scorso fine settimana dai carabinieri dei reparti dipendenti dalla compagnia di Alassio. I militari sono stati coadiuvati dal 15^ nucleo elicotteristi e dal nucleo cinofili di Villanova d’Albenga, il cui supporto è stato fondamentale per le pattuglie presenti in ogni ambito territoriale.

I controlli hanno portato al ritiro di cinque patenti per guida in stato di ebbrezza; due veicoli sono stati sequestrati perché, oltre ad ostruire il passaggio sulla pubblica via, erano privi di copertura assicurativa obbligatoria. I carabinieri hanno anche sequestrato 30 grammi di hashish ad alcuni ragazzi intenti a “fumarlo” sulla spiaggia libera.

I carabinieri di Alassio hanno arrestato un piemontese di 45 anni sul quale pendeva una misura restrittiva emessa dal tribunale di Torino per fatti commessi in quella città nel 2013. L’uomo, in particolare, doveva scontare cinque mesi di reclusione per violazione degli obblighi di assistenza familiare.

Durante il medesimo servizio di controllo i militari alassini hanno fermato un giovane della zona di Cisano che ha tentato di rubare il denaro contenuto nella “cassetta” di una giostra per bambini ad Alassio.

Gli uomini della stazione di Andora hanno dato esecuzione ad un provvedimento restrittivo degli arresti domiciliari emesso nei confronti di un rumeno di 35 anni residente a Torino: nel mese di agosto l’uomo si è reso responsabile del furto di uno zainetto sulla spiaggia ad Andora.

Durante un controllo, sempre i carabinieri di Andora hanno notato due nordafricani intenti ad aggirarsi con fare sospetto nei pressi del porto di Andora. Il loro atteggiamento non è sfuggito all’occhio vigile di un giovane carabiniere che insieme al suo collega ha proceduto al loro controllo: sui due pendeva un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del tribunale di Imperia per delitti contro il patrimonio (furto e ricettazione) commessi a Sanremo quest’anno.

I militari di Andora hanno anche dato esecuzione ad un provvedimento cautelare (emesso dall’autorità giudiziaria su richiesta dei carabinieri) nei confronti di un uomo di 45 anni che, nonostante fosse già stato ammonito dal questore, aveva continuato a vessare la propria coniuge: all’uomo è stato imposto il divieto di avvicinarsi alla moglie nei luoghi da lei frequentati.

Nei giorni scorsi i carabinieri dell’aliquota radiomobile hanno notato due persone, un uomo e una donna, intente a discutere con un automobilista. I militari si sono fermati ed hanno così scoperto che la coppia stava per mettere in atto la “truffa dello specchietto”. Scoperti, l’uomo e la donna sono stati condotti in casema e denunciati per tentata truffa ai danni del conducente, ignaro di essere involontariamente coinvolto nella truffa.

La notte scorsa sempre gli uomini della radiomobile hanno controllato alcuni ragazzi che uscivano da un locale pubblico: la perquisizione ha permesso di ritrovare alcuni oggetti in oro che erano stati sottratti ad un giovane di Alassio, il quale aveva sporto la denuncia nei giorni precedenti. Per il possessore dell’oro “ rubato” è scattata la denuncia per ricettazione.

Ancora la radiomobile ha segnalato quali consumatori di stupefacenti tre giovani che, ieri sera, sono stati scoperti a “fumare” all’interno di un parco. I carabinieri hanno sequestrato 15 grammi di hashish. Nella stessa serata due persone sono state sorprese ubriache al volante: hanno subito il ritiro della patente e una denuncia per guida in stato di ebbrezza alcolica.

Tre giovani, invece, sono stati trovati sdraiati (e a lanciare schiamazzi) su un marciapiede: per loro è scattata la sanzione per “ ubriachezza”.

Infine, sono ancora in atto le indagini, a cura dell’aliquota radiomobile, volte a ricostruire l’esatta dinamica dei fatti e ad individuare i colpevoli dell’aggressione ai danni del gestore di un bar avvenuta l’altra sera. I militari stanno ascoltando i testimoni ed acquisendo altre notizie per l’individuazione dell’aggressore.

Il presidio del territorio continuerà nel prossimo week end da parte di tutti i comandi dipendenti, che dispiegheranno in ogni punto nevralgico le pattuglie automontate.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.