IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Finale, il sindaco annuncia: “Avviate procedure per 4,5 milioni di appalti su porto e Varigotti”

“Sarà un anno impegnativo per i numerosi cantieri in vista”

Finale Ligure. Il percorso è tracciato. Le risorse del Dipartimento Nazionale di Protezione Civile, attribuite a Finale Ligure lo scorso febbraio 2020, stanno per essere impegnate da parte dell’amministrazione Frascherelli, dalla quale hanno spiegato: “Sono state avviate le procedure di Manifestazione di interesse per i 2,5 milioni di euro relativi al ripascimento di Varigotti e per i 2 milioni di euro per l’intervento strutturale del Porto di Capo San Donato”.

“In pochi mesi dalla notizia, e nonostante i lunghi mesi covid/lockdown, – ha proseguito direttamente il sindaco Ugo Frascherelli, – l’ufficio tecnico comunale è riuscito ad affidare l’incarico, avviare la procedura autorizzativa ed iniziare il percorso di appalto che contiamo di ultimare entro il 30 settembre come da direttive. Notizie ufficiose ci dicono ci sarà una proroga al 31 dicembre, ma al momento nessun decreto ufficiale , quindi lavoriamo con la scadenza originaria”. 

“L’intervento di Varigotti contiamo di iniziarlo a cavallo di fine 2020 ed inizio 2021, ci saranno quindi commistioni con il cantiere della nuova passeggiata finanziata da Regione Liguria per 1,4 milioni di euro. Saranno mesi di disagi per due cantieri fondamentali che dovremo assolutamente terminare per l’inizio della stagione 2021. Circa 4 milioni di euro su Varigotti, a cui dobbiamo aggiungere i 500 mila di fondi comunali utilizzati per l’acquisizione definitiva delle ex aree Ferroviarie (quasi in via di perfezionamento). Investimento strategico e fondamentale per il Rione, dal quale dovrà partire la completa riqualificazione dell’area per la rivoluzione che Varigotti aspetta da decenni. Siamo molto orgogliosi del percorso che siamo riusciti ad avviare e di tutte le risorse che siamo riusciti ad attrarre anche grazie all’Associazione Varigotti Insieme, senza la quale tutto sarebbe più difficile”, ha proseguito il primo cittadino.

Quindi, parola all’assessore ai Lavori Pubblici Andrea Guzzi, che è entrato nel dettaglio degli interventi previsti: “Sull’intervento di Varigotti si è deciso di convergere su un ripascimento strutturale di circa 40 mila metri cubi di materiale. Materiale che a detta dei tecnici incaricati e di esperti del settore dovrebbe servire a creare la stabilità dell’arenile ed equilibrio in tutta la cella di Varigotti. Il progetto complessivo prevederebbe un investimento di quasi il doppio, ma al momento le risorse ci permettono ‘solo’ questo”.

“Deve essere un punto di inizio, di certo non una conclusione delle azioni sulla costa. In contemporanea si eseguirà un rafforzamento del molo, e la richiesta fatta da parte nostra allo studio Sirito, inacaricato della progettazione e direzione lavori, è altresì quella di fornirci una linea progettuale su opere di difesa fisse, da eseguire a difesa ulteriore di arenile ed abitato. Eseguirle in tale fase sarebbe stato impossibile, i tempi non ci avrebbero permesso di arrivare ad un’autorizzazione e ad un appalto nei tempi imposti dal Dipartimento. Ma dobbiamo assolutamente portare avanti lo studio ed eseguirle nel prossimo futuro”, ha concluso Guzzi.

E il sindaco Frascherelli si è detto altrettanto orgoglioso degli investimenti sul porto: “Finalmente denaro vero su Capo San Donato. Oltre ai nostri 500 mila euro per il rafforzamento del molo di sottoflutto per la riduzione/eliminazione della risacca (che attende ancora autorizzazioni) ecco ulteriori 2 milioni per il consolidamento della diga foranea e a seconda dei ribassi e delle economie del quadro economico anche del rafforzamento del sopraflutto. Interventi decisivi, che gli utenti del Porto e la città attendono da tempo”.

Si preannuncia un anno ricco di cantieri su tutto il territorio finalese. Oltre ai due interventi milionari partiranno nell’autunno anche: il lotto di Via Santuario (520 mila euro) , quello del tennis (395 mila euro) , l’ascensore di Palazzo Ruffini (160 mila euro) ed il Lungomare Migliorini (580 mila euro). Con le risorse del bilancio 2020, rimodulato a causa dell’emergenza sanitaria, l’amministrazione Frascherelli ha più volte dichiarato che “si dedicherà al finanziamento di manutenzioni: asfalti, strade, immobili comunali solo per citare le voci più importanti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.