IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Elettrificazione banchine, Melis (M5S): “Dal Governo risorse per rendere gli scali sostenibili ed efficienti”

Il decreto "Autorità di sistema portuale" stanzia per la Liguria 41 milioni €

Savona. “Come M5S abbiamo avuto più volte modo di sottolineare i benefici che deriverebbero dall’elettrificazione delle banchine dei nostri porti, progetto certamente in grado di migliorare la qualità della vita nelle zone limitrofe alle aree portuali, riducendo sensibilmente le emissioni di polveri sottili. Progetto che dovrà andare di pari passo con un secondo aspetto altrettanto importante, ovvero che anche le navi da crociera siano predisposte all’alimentazione da banchine elettrificate”. Così dichiara il vicecapogruppo e candidato alle regionali 2020 Andrea Melis.

“In merito, nel corso della X Legislatura, abbiamo sollecitato anche l’Autorità Portuale ponendo il tema delle navi ormeggiate a Savona e Genova, la cui continua accensione dei motori interferisce con la qualità della vita dei cittadini”, continua Melis.

“La risposta a lungo attesa è arrivata ieri dal Governo che, come ha fatto sapere il sottosegretario ai Trasporti Roberto Traversi, con il decreto ‘Investimenti Autorità di sistema portuale’ destina 906 milioni di euro alla realizzazione di 23 progetti infrastrutturali per i porti italiani: alla Liguria andranno 41 milioni e tra questi anche le risorse per elettrificare le banchine dei nostri porti”, dice ancora il candidato regionale.

“Tra le 23 opere previste, figurano anche quelle per l’alimentazione delle navi da terra (cold ironing) di sei accosti nel porto di Genova (Mille Ponente, Doria Ponente, Colombo Ponente, Assereto Levante e Ponente e Caracciolo) per le navi da crociera e i traghetti che quotidianamente soffocano i quartieri affacciati sul porto con i loro scarichi – afferma l’esponente politico pentastellato – Nel decreto anche risorse per l’elettrificazione di due accosti del terminal crociere di Savona (banchine Nord e Sud)”.

“Le risorse per rendere i nostri scali più moderni, ecologicamente sostenibili ed efficienti dunque ora ci sono: l’opportunità va colta senza ulteriori ritardi nell’interesse di tutti i cittadini liguri, con particolare riguardo alla qualità della vita di chi vive nelle aree limitrofe ai porti”, conclude Andrea Melis.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.