IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Dopo l’incontro con Federer, il riconoscimento di Toti per le giovani “tenniste dei tetti” di Finale

Consegnata una targa a Carola e Vittoria, da parte del Comune di Finale e della Regione

Finale Ligure. Prima l’incontro a sorpresa con l’idolo di sempre (ovviamente su un tetto). Quindi, quello con il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti che, insieme al sindaco di Finale Ligure, Ugo Frascherelli, le ha omaggiate con due targhe ricordo da parte dello stesso ente comunale e di Regione Liguria. 

Prosegue la favola delle giovani “tenniste dei tetti” di Finale Ligure. Si tratta di Vittoria Oliveri e Carola Pessina del Tennis Club di Finale: il video della loro “partita a tennis” sui tetti, organizzata durante il lockdown per il Coronavirus, a Finale, con una ringhiera a fare da “rete”, aveva fatto il giro del Mondo. 

IVG.it fu il primo giornale a rilanciare il filmato e la notizia che, nel giro di pochi giorni, finirono addirittura sulla prima pagina del “New York Times” (qui l’intervista al maestro delle due giovani, Dionisio Poggi).

Un’iniziativa di certo non nata con questo intento, ma che, oltre ad aver trovato spazio sul celebre giornale, è valso alle due giovani atlete un incontro con uno dei loro idoli di sempre, che si trova in Riviera per girare uno spot (leggi qui). 

Mentre le giovani erano impegnate in un’intervista, all’improvviso alle loro spalle era comparso Roger Federer, che non aveva rinunciato ad uno “scambio” con le giovani, coronando di fatto un sogno per le ragazze finalesi (leggi qui). 

Tenniste finale Carola Vittoria Toti

E, ieri, è arrivato anche l’omaggio del Comune e di Regione Liguria. Queste le parole di Giovanni Toti al termine dell’incontro: “Un vero onore conoscere oggi Vittoria e Carola, le due giovani tenniste che durante il lockdown hanno giocato da un tetto all’altro di Finale, facendo conoscere a tutto il mondo la tenacia e la voglia di non arrendersi mai tipiche dei liguri. Grazie, ci avete regalato un sorriso e un po’ di speranza nel momento più difficile: la Liguria è orgogliosa di voi”. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.