IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cosseria, completata la riqualificazione energetica del municipio

Molinaro: "Grondaie e infissi in pessime condizioni, potevano precipitare"

Cosseria. Il 30 luglio a Genova sono stati presentati i risultati del bando efficientamento energetico dei piccoli Comuni sotto i 2mila abitanti. L’assessore regionale per lo Sviluppo Economico Andrea Benveduti ha presentato i risultati del bando Efficientamento Energetico, ringraziando per gli effetti benefici di questi interventi che in base ad una proiezione di studi equivalgono a quelli generati da 50,96 ettari di bosco, avendo risparmiato 267 mila kh di CO2 e avendo prodotto oltretutto investimenti per 2,8 milioni di euro e ed un risparmio annuo di 120 mila euro. Sono 17 i comuni Liguri che hanno beneficiato di questo finanziamento, tra cui anche Cosseria.

“Questo importante finanziamento legato sia al risparmio energetico sia conseguentemente alle riduzioni delle emissioni inquinanti negli edifici pubblici, a Cosseria ha avuto impatti positivi su più ambiti – spiega il sindaco e consigliere ANCI Liguria Roberto Molinaro – Finalmente si è concluso l’annoso problema dell’accatastamento di una parte dell’edificio comunale, perché risultava ancora su terreni della Curia. La proprietà dell’immobile era condizione necessaria per poter accedere al bando regionale. Le grondaie e gli infissi (specialmente le persiane) erano in pessime condizioni e vi era un alto rischio che potessero staccarsi e precipitare a terra”.

“Ovviamente gli obiettivi di risparmiare nei consumi di energia e di ridurre le emissioni inquinanti rappresentavano lo scopo del finanziamento e questo lo abbiamo realizzato grazie alla sostituzione delle tegole ed isolamento del tetto, isolando le pareti esterne e il pavimento del primo piano”, continua.

Nell’ottica del maggior comfort ed efficienza energetica è stato previsto di migliorare la gestione dell’impianto di riscaldamento attraverso l’installazione del telecontrollo e gestione tramite l’introduzione di elettrovalvole sui radiatori e una serie di cronotermostati nei vari ambienti dell’edificio comunale, che “dialogano a distanza con le centrale termica e con la caldaia regolando la temperatura e i consumi energetici; tutto questo apparato è seguito e può essere modificato grazie all’installazione di un software di gestione a disposizione dell’amministrazione.

“La conseguenza che mi ha positivamente sorpreso e davvero affascinato è stata la possibilità di poter coinvolgere gli alunni della scuola di Cosseria, perché il colore per la tinteggiatura esterna del Comune rientrante nella serie di lavori previsti nel finanziamento, è stata decisa completamente dagli alunni – spiega ancora il primo cittadino – La quarta e la quinta primaria 2019-2020 hanno provveduto a realizzare un sondaggio nella scelta del colore coinvolgendo i bambini del nido, dell’Infanzia e della primaria. Il loro lavoro è stato encomiabile, preciso, meticoloso e molto laborioso. Il colore scelto è stato il rosso e a fine febbraio avrebbero dovuto presentarlo ufficialmente ma purtroppo il Covid ha sospeso tutte le iniziative che prevedeano assembramenti”.

Sommariamente il progetto di riqualificazione energetica era inizialemnte di € 242.000, la ditta che si è aggiuidcata l’appalto ha praticato un ribasso d’asta del 15,7% e il finanziamento gestito da Filse prevedeva due passaggi, poichè consentiva l’accesso a contributi a fondo perduto fino al 70% per interventi come la ristrutturazione termica, l’installazione di impianti da energia rinnovabile, la diagnosi energetica degli edifici, le spese per la progettazione e realizzazione di rete di teleriscaldamento.

Il cofinanziamento del Comune dell’ammontare di circa € 67.000 poteva venire finanziato per la maggior parte dell’ammontare grazie al riconoscimento del Conto Termico riconosciuto fìdal GSE dietro presentazione degli studi energetici e le proiezioni dei consumi nel futuro; anche questo secondo finanziamento è stato raggiunto grazie al brillante lavoro di progettazione e di analisi dei consumi da parte delle giovani ing. Daniela Viglietti e Chiara D’Anna.

“La realizzazione di questa opera che in questi anni è stata la più importante per importo, è la dimostrazione che non si debba più stare in trincea per risparmiare ma occorre far ripartire il settore edilizio insieme al quale gravitano numerose altre attività di supporto – conclude Molinaro – Un ringraziamento doveroso a nome mio e dell’amministrazione comunale lo rivolgo all’assessore regionale Benveduti e al suo staff, al direttore generale di ANCI Liguria Pierluigi Vinai e ai suoi collaboratori, per aver supportato le amministrazioni dalla fase di presentazione delle domande fino alla rendicontazione degli interventi, e ai dipendenti del Comune di Cosseria e all’assessore comunale per i Lavori Pubblici Roberto Oddera”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.