IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Coppa Liguria di Prima Categoria, i gironi: otto triangolari ed otto quadrangolari

Hanno aderito ben 56 squadre sulle 64 aventi diritto

Savona. Adesione molto elevata alla Coppa Liguria di Prima Categoria 2020/2021. È stato determinato di accettare le istanze proposte dalle società Intercomunale Beverino, Mallare, San Lazzaro Lunense e Santerenzina.

Pertanto l’organico definitivo della competizione viene stabilito in 56 società partecipanti che sono state suddivise in otto gironi triangolari ed otto gironi quadrangolari.

La manifestazione si articolerà in un primo turno, nel quale le squadre si affronteranno in gare di sola andata, e successive fasi di ottavi di finale, quarti di finale, semifinale e finale.

Nei gironi triangolari del primo turno, nella seconda giornata la squadra che ha riposato giocherà contro la perdente della prima partita o contro la squadra che ha pareggiato in casa; la terza giornata verrà definita conseguentemente agli accoppiamenti della seconda.

Il primo turno si svolgerà in tre fine settimana: 12 e 13 settembre, 19 e 20 settembre, 26 e 27 settembre. Gli ottavi di finale, con andata e ritorno, si giocheranno mercoledì 4 novembre e mercoledì 18 novembre; i quarti di finale, con andata e ritorno, mercoledì 3 febbraio e mercoledì 17 febbraio; le semifinali, con andata e ritorno, mercoledì 10 marzo e mercoledì 24 marzo. La finale, in gara unica e campo neutro, in data da destinarsi.

Di seguito la composizione dei raggruppamenti.

Girone 1: Area Calcio Andora, Atletico Argentina, Baia Alassio.
Girone 2: Borghetto, Pontelungo, San Filippo Neri Albenga, Vadese.
Girone 3: Letimbro, Mallare, Quiliano&Valleggia, Speranza.
Girone 4: Altarese, Aurora Calcio, Millesimo, Olimpia Carcarese.
Girone 5: Campese, Città di Cogoleto, Masone.
Girone 6: Fegino, Multedo, Olimpic 1971, Pra’ FC.
Girone 7: Corniglianese, Pro Pontedecimo, San Cipriano, Vecchiaudace Campomorone.
Girone 8: Mignanego, Nuova Oregina, San Quirico Burlando.
Girone 9: Cella, Mura Angeli, Sampierdarenese.
Girone 10: Anpi Sport E. Casassa, Ca De Rissi San Gottardo, Superba.
Girone 11: Bargagli San Siro, Borgoratti, Prato, San Bernardino Solferino.
Girone 12: Apparizione FC, San Desiderio, Torriglia.
Girone 13: Pieve Ligure, Ruentes, Sori.
Girone 14: Casarza Ligure, Ceparana, Intercomunale Beverino, Sporting Club Aurora.
Girone 15: Pegazzano Calcio, Riccò Le Rondini, Santerenzina.
Girone 16: Arcola Garibaldina, Marolacquasanta, San Lazzaro Lunense, Tarros Sarzanese.

Il primo turno, che si articolerà su otto gironi quadrangolari ed otto gironi triangolari, designerà la qualificazione agli ottavi di finale come in appresso: sarà dichiarata vincente del proprio girone la squadra che avrà totalizzato il maggior punteggio. In caso di parità di punteggio tra due o più squadre si tiene conto, nell’ordine: dei punti conseguiti negli scontri diretti tra le squadre interessate; della differenza tra reti segnate e subite negli scontri diretti tra le squadre interessate; della differenza tra reti segnate e subite nel corso del girone; del maggior numero di reti segnate nel girone; del sorteggio.

Il turno degli ottavi di finale si articolerà su due gare di andata e ritorno tra la vincente del girone 1 e la vincente del girone 2 e così a seguire, fino allo scontro tra la vincente del girone 15 e quella del girone 16. Con il tabellone così composto proseguirà la competizione.

In ottavi di finale, quarti di finale e semifinali sarà dichiarata vincente la squadra che nel corso delle due gare avrà totalizzato il maggior numero di punti o, a parità di punti conseguiti, la squadra che avrà segnato il maggior numero di reti. Qualora risultasse parità nelle reti realizzate nei due confronti si qualificherà la squadra che avrà segnato il maggior numero di reti in trasferta. In caso di ulteriore parità verranno disputati due tempi supplementari di 15’ ciascuno e, perdurando la parità, l’arbitro procederà a far eseguire i calci di rigore secondo la normativa vigente.

Nella finale, in caso di parità al termine dei tempi regolamentari, verranno disputati due tempi supplementari di 15’ ciascuno. In caso di ulteriore parità anche dopo i tempi supplementari, l’arbitro procederà a far eseguire i calci di rigore secondo le modalità previste dalla regola 7 delle Regole di Giuoco e Decisioni Ufficiali.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.