IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Commercio, Melis (M5S): “Le piccole e medie realtà commerciali sono il tessuto delle nostre città: vanno sostenute con azioni mirate”

"Nel programma del M5S, le soluzioni sono da sempre chiaramente delineate e sono proposte che abbiamo portato più volte"

Regione. “Per rispondere alla crisi del commercio e in particolare a quella che sta colpendo i negozi di vicinato, la maggior parte dei quali sono a conduzione familiare, occorrono soluzioni concrete e immediate in grado di dare respiro alle micro e medie imprese, evitando altresì che possano essere continuamente schiacciati dai ‘giganti’. Nel programma del M5S, le soluzioni sono da sempre chiaramente delineate e sono proposte che abbiamo peraltro più volte portato nei dibattiti consiliari e nelle commissioni”. Lo afferma il vicecapogruppo e candidato alle Regionali del M5S Andrea Melis.

Che poi spiega: “Tra i nostri punti programmatici, vi è ad esempio l’azzeramento dell’IRAP regionale per tutte le attività (fino a ripresa avvenuta) che hanno subìto un forte calo di fatturato dovuto al Covid-19. Occorre poi facilitare l’accesso ai fondi europei per le imprese, incrementandone la promozione e il coordinamento regionale. Vitale poi inserire incentivi e sgravi per le nuove imprese, agevolando l’accesso al credito a tutte le PMI e tagliando la burocrazia inutile”.

Melis poi ricorda: “I centri commerciali sono i benvenuti, a patto che si insedino fuori dalle aree urbane, per evitare che possano soffocare piccole e medie realtà, che certamente non hanno la forza delle grandi realtà e catene commerciali. Occorre dunque anche una revisione della normativa in merito agli insediamenti GDO (Grande Distribuzione Organizzata) al fine di impedirne la realizzazione all’interno delle aree urbane”.

“Vanno poi messi in campo, rafforzandoli, tutti gli strumenti necessari per potenziare l’export: vitale in quest’ottica è la promozione convinta delle nostre eccellenze sui mercati esteri, dove il made in Italy ha da tempo un innegabile appeal. Ritengo che il potenziale di crescita dei prodotti liguri oltreconfine non si sia affatto esaurito. Anzi vi sono ancora molteplici occasioni di crescita e vanno colte”, conclude Melis.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.