IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ciangherotti (FI): “Potenziare la sanità territoriale con telemedicina, poliambulatori efficienti e sostegno amministrativo/infermieristico”

"Nella fase acuta della pandemia troppo spesso i medici di base sono stati lasciati in balia di se stessi"

Provincia. “L’emergenza Covid, in questi mesi, ha messo in evidenza la necessità di riorganizzare, e potenziare, la sanità territoriale nella nostra provincia e, più in generale, nell’intera regione”. Ne è convinto Eraldo Ciangherotti, capogruppo di Forza Italia in consiglio comunale ad Albenga e consigliere provinciale.

“Come operatore della sanità posso testimoniare che nella fase acuta della pandemia troppo spesso i medici di base sono stati lasciati in balia di se stessi, e solo la grande professionalità e abnegazione dei colleghi, spesso vittime del coronavirus, ha contenuto la diffusione del virus. Ora, visto che bisognerà ripensare l’intero comparto sanitario grazie ai finanziamenti in arrivo, sarà il caso di potenziare la medicina territoriale, i distretti socio sanitari”.

“Ritengo che l’erogazione delle prestazioni distrettuali debba essere programmata dai diversi territori in base all’età della popolazione residente, all’orografia, alle vie di comunicazione. Si dovrà potenziare la telemedicina, dalla ricetta elettronica, sperimentata con successo durante la chiusura per covid, alla lettura degli esami diagnostici, sino ai servizi che la tecnologia mette a disposizione dei medici. Bisognerà poi studiare il modo di potenziare i poliambulatori (evitando code e disagi), anche per alleggerire il carico di lavoro dei pronto soccorsi della provincia”.

“Credo, infine, che il potenziamento del servizio territoriale passi anche attraverso la creazione di una nuovo, ma a mio avviso importante, sostegno amministrativo/infermieristico ai medici di medicina di base, per aiutarli a gestire tutti quei servizi sanitari, non di diagnosi, ma di pianificazione terapeutica e somministrazione cure, che accompagnati da un rapporto personale amicale amplificano l’efficacia dei trattamenti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.