IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Calcio, Luca Castiglia al Modena: “Accoglienza calorosa, mi sento già a casa”

"Una bella piazza, meriterebbe palcoscenici più ambiziosi e importanti"

Carcare. Luca Castiglia, dopo una stagione trascorsa con il Padova in Serie C, totalizzando venti presenze e segnando quattro reti, resta nella terza categoria del calcio italiano. Nel 2020/2021, però, giocherà con la maglia del Modena, a seguito di un prestito biennale da parte della Salernitana.

Luca Castiglia

L’impatto è stato molto positivo – dichiara Castiglia, nell’intervista realizzata dall’ufficio stampa del Modena FC 2018 -, è un bel gruppo, uno staff di persone per bene, mi hanno fatto subito sentire a casa. L’anno scorso ho segnato qui un gol importante che ha portato alla vittoria la mia squadra; speriamo di segnarne tanti quest’anno però con la maglia gialla del Modena”.

Sono un centrocampista a cui piace molto inserirsi per cercare di fare gol: questa è un po’ la mia caratteristica principale – spiega, riguardo alle sue qualità -. Speriamo di poter dare una mano alla squadra a raggiungere qualcosa di importante. L’accoglienza è stata veramente molto calorosa e bella, mi hanno fatto sentire come una persona che era qua da diverso tempo“.

Riguardo al Braglia, Luca dice: “Questo penso sia uno degli stati più belli della Serie B”. Un lapsus che, probabilmente, rivela le possibili ambizioni della società emiliana, la quale punta al salto di categoria. “Ovviamente – aggiunge il carcarese – meriterebbe palcoscenici più ambiziosi e importanti. Mi ricordo ancora l’anno scorso quando siamo venuti, il campo era veramente un tappeto e la curva era bella piena, quindi è una bella piazza, è sempre stata così. Speriamo di regalare tante gioie ai tifosi”.

La forma fisica c’è già. “Fortunatamente ho disputato i playoff col Padova, quindi io a giugno e luglio mi sono allenato. Ovviamente non al top, comunque non indietro come quelli che magari erano fermi da marzo. Adesso l’importante è allenarsi tanto e bene e sperare che nessuno si faccia male. Il campionato è ancora abbastanza lontano perché mancano circa cinquanta giorni, quindi bisogna arrivare a quel punto ed essere al top. Poi bisogna prendere una partita alla volta e cercare di fare più punti possibili. Questo Modena è in costruzione, arriveranno probabilmente altri giocatori, ma l’importante è essere tutti sulla stessa barca e remare nella stessa direzione” conclude Castiglia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.