IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Calcio, Fulvio Berruti: “Per me è motivo di vanto tornare alla Cairese”

Ricoprirà il ruolo di dirigente responsabile della Juniores

Cairo Montenotte. La Juniores è molto importante per la Cairese. Come aveva affermato il direttore sportivo Matteo Giribone all’inizio dell’estate, la società vede questa categoria come l’ultimo step di formazione in vista dell’approdo nel mondo delle prime squadre.

FULVIO BERRUTIULVIO BERRUTI

Dopo aver confermato mister Massimiliano Brignone, l’obiettivo era trovare una figura dirigenziale di esperienza per creare un ambiente il più professionale possibile. La scelta è ricaduta su uno dei dirigenti più conosciuti e apprezzati del panorama ligure. Sarà infatti Fulvio Berruti, già team manager e direttore sportivo gialloblù in passato, a ricoprire il ruolo di dirigente responsabile della Juniores.

Berruti lavorerà gomito a gomito con Matteo Giribone e con lo staff tecnico, monitorando i giovani gialloblù e lavorando affinché possano esordire in prima squadra.

Siamo davvero felici di poter lavorare nuovamente con Fulvio Berruti – dichiara il presidente Mario Bertone -. Siamo sicuri che la sua professionalità contribuirà alla crescita dei ragazzi e sarà un prezioso supporto all’egregio lavoro dello staff tecnico”.

Nell’intervista realizzata dall’addetto stampa Daniele Siri, Berruti afferma: “Ringrazio la Cairese che mi ha dato questa opportunità. Io qua sono stato benissimo, quindi per me è motivo di vanto ritornare di nuovo in questa società che secondo me oltre al blasone ha anche l’organizzazione per essere una società di élite, una società con la S maiuscola. Squadre ce ne sono tante, il concetto tra squadra e società è un po’ diverso; la Cairese è una società“.

Sono stato tre anni qui – ricorda -; da quarant’anni corro dietro al pallone, o meglio, a chi dà dei calci al pallone. Ho fatto diverse esperienze, sono stato tanti anni alla Veloce. Per me è una passione, perché non è mai stato un ‘mestiere’, quindi provo a dare una mano anche quest’anno. Mi si è data quest’opportunità che secondo me è anche importante, oltre che impegnativa“.

Berruti seguirà la Juniores. “Questo campionato negli ultimi anni si è valorizzato – sottolinea -, perché di fatto è un campionato. Ci sono delle promozioni, ci sono delle retrocessioni, quindi da questo punto di vista è un campionato che assume delle dimensioni diverse da quello che era considerato residuale qualche anno fa. Si parla tanto di giovani, però poi bisogna lavorarci coi giovani. L’obiettivo è proprio quello di cercare di far diventare la categoria Juniores un serbatoio vero e proprio della prima squadra. Noi avremo raggiunto questo obiettivo se alla fine dell’anno qualche ragazzo della Juniores sarà approdato in prima squadra, perché di fatto oggi questi ragazzi, i giovani, sono elementi importanti, assolutamente vitali per una società dove sappiamo benissimo che i costi sono sempre elevati e la possibilità di avere dei giovani che arrivano dal settore giovanile e che vanno in prima squadra diventa fattore importante anche da un punto di vista economico-organizzativo”.

Riguardo alla regola che impone di schierare i giovani, il neo dirigente della Cairese si dice favorevole: “Penso sostanzialmente di sì, perché Eccellenza e Promozione sono categorie dove il rischio è quello che poi i giovani non trovino spazi. Per cui credo che con tutta una serie di limiti, perché poi all’inizio del campionato tutti siamo alla ricerca dei giovani perché diventino giocatori da utilizzare in campo, ma secondo me l’obiettivo è quello di fare entrare più giovani possibili, quindi coi limiti che ci sono credo che sia giusto che ci sia qualche ‘imposizione’ rispetto alle leve più giovani“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.