IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bonus 600 euro, Viale (Lega): “Mai richiesto nè ricevuto. Sono trasparente con gli elettori”

La stessa precisazione arriva anche dal consigliere regionale Paolo Ardenti

Liguria. Sonia Viale vice presidente della Regione Liguria, assessore alla sanità e volto storico della Lega in Liguria, precisa: “Molti cittadini, dopo aver letto la notizia che riguarda lo scandalo del bonus, mi chiedono se anche io ne abbia usufruito. Nell’ottica della trasparenza con cui ho sempre lavorato, posso confermare che non ho mai fatto richiesta per ricevere il bonus da 600 euro e non l’ho di conseguenza mai ricevuto”.

“Gli elettori hanno bisogno di risposte su un evento che ha dell’increscioso e mi sento in dovere di fornirle: invito i miei colleghi a fare altrettanto”, ha proseguito.

Sul tema è intervenuto anche il segretario della Lega Matteo Salvini ed il capogruppo alla Camera Riccardo Molinari che hanno richiesto “trasparenza a tutti gli eletti”.

La stessa precisazione arriva anche dal consigliere regionale Paolo Ardenti: “Il vice presidente Sonia Viale ha comunicato questa mattina la sua totale estraneità nell’aver chiesto e ricevuto il bonus da 600 euro da parte dell’Inps. Accogliendo il suo invito di trasparenza nei confronti degli elettori, anche io dichiaro di non aver mai fatto alcuna richiesta per il bonus e di non averlo quindi mai ricevuto”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.