IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Autista Tpl aggredito, Filt Cgil: “Situazioni intollerabili, pronti a fermare il servizio di trasporto”

Nuova protesta sindacale per la sicurezza sui bus

Più informazioni su

Savona. “L’ennesimo episodio, nella giornata di ieri sulla linea 40, di aggressione ai danni di un autista ci fa dichiarare che non è più possibile tollerare certe situazioni”.

Così la Filt Cgil savonese, che aveva chiesto un incontro con il Prefetto per vedere di trovare delle soluzioni anche temporanee al problema, ma ancora senza esito.

“Come si è visto, non sono solo i giovani che uscivano dalle discoteche a creare problemi di sicurezza, ma ormai ogni pretesto (autobus stracolmi e utenti senza mascherina) è buono per prendersela con l’unica persona che non né può niente, l’autista”.

“La Filt Cgil non può più tollerare certi episodi e in caso di non risoluzione al più presto di questi problemi, metterà in campo tutte le iniziative necessarie a tutela dei lavoratori, fino ad arrivare a fermare il servizio come prevede anche la legge 146/90, legato ai casi di sicurezza” conclude il sindacato.

Anche la Segreteria della FIT CISL – unitamente ai propri Delegati di RSU – esprime forte preoccupazione in merito agli ultimi fatti accaduti in questi giorni, ultimo in ordine di tempo quello accaduto questa mattina sulla linea 32 .

“Tali criticità già ampiamente evidenziata in passato in un confronto costruttivo ai tavoli aziendali ha prodotto i primi risultati con l’utilizzo delle guardie giurate a bordo nelle ore più critiche – spiegano i sindacati – e l’arrivo di nuovi bus con paratie a protezione degli autisti. Nonostante questo la situazione nel territorio non pare migliorare ,restiamo in attesa di un riscontro alla nostra richiesta di incontro con il prefetto al fine di trovare le giuste soluzioni a tutela della sicurezza di autisti e passeggeri durante lo svolgimento del pubblico servizio di trasporto nel territorio”.

“Non riteniamo accettabile che il personale viaggiante tra mille difficoltà ,soprattutto nel periodo estivo sulla linea litoranea debba subire aggressioni come accaduto in questi giorni.
Se tale situazione dovesse perdurare riteniamo che verrebbero meno le condizioni di poter svolgere il servizio in sicurezza” concludono da FIT CISL.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.