IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Andora, record di partecipanti da tutta Italia: ecco i vincitori del concorso letterario “Ag Noir” foto

Il festival prosegue fino all’8 agosto nei giardini Tagliaferro

Più informazioni su

Andora. Sono arrivati da tutta Italia i 66 racconti partecipanti al concorso letterario “Ag Noir” di Andora che ieri sera ha proclamato i dieci vincitori nell’ambito della prima serata del Festival Ag Noir, promosso dal Comune di Andora che ha debuttato ieri con grande successo con gli ospiti Gianluigi Nuzzi, Luciano Garofano ex comandante i Ris di Parma e Stefano Bicocchi in arte Vito che ha presentato il suo libro “Buono da morire”.

Il concorso ideato dal Comune di Andora, curato da CE Contemporary, premia i dieci racconti vincitori con la pubblicazione gratuita nel volume Onda Noir – Errori Giudiziari, edito dalla casa editrice Insedicesimo.

I vincitori presentati da Christine Enrile sono appassionati di noir ed alcuni scrivono anche attingendo al proprio universo professionale. Non mancano, infatti, avvocati, laureti in giurisprudenza e autori con un passato lavorativo negli uffici giudiziari. Molti hanno già collezionato premi nazionali. L’antologia Onda Noir è in vendita nel corso del Festival del Noir Ag Noir di Andora che prosegue fino all’8 agosto nei giardini Tagliaferro di Andora (ore 21, ingresso libero).

Ma ora veniamo ai racconti vincitori e agli autori: Il pezzo mancante di Alessandro Manzi di Sezze, Il vandalo indelebile di Arianna Pioli di Roma, La Trappola di Carlo Ragonese di Catania, Criminali di Pace di Giovanni Maria Pedrani, Nessun segno di frenata di Mariagrazia Roversi di Brescia, Il pendolare di Nicola Gaeta (in foto) di Cuneo, Restare uniti di Paolo Delpino di Milano, Colpevole Pietro Furlotti di Parma (in foto), Il Don di Riccardo Mantellini di Cervia e La cassiera scrupolosa di Roberto Masini Alessandria.

La giuria che ha selezionato i lavori era guidata da Cecilia Scerbanenco e formata da Maria Teresa Nasi, assessore alla cultura del Comune di Andora, Monica Napoletano, giornalista, ed Enrico de Ghetaldi, docente e scrittore.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.