IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Andora bocce, che vittoria a Diano Marina! E si riparte un po’ in tutta la Liguria

Ripartenza alla grande per le bocce in Liguria: il team di Andora, fresco di scudetto under 18, vince anche il torneo di Diano Marina

Andora. L’Andora bocce, con Angelo Cappato e Stefano Sciutto, ha vinto il Trofeo Bocciofila dianese, per coppie della categoria AD e BC. In finale hanno avuto la meglio su Roberto Ansaldi e Diego Rizzi, della Roverino.

Ben 26 le coppie in gara nell’evento. Sul terzo gradino del podio si sono piazzati i padroni di casa, che hanno schierato Roberto Golia ed Elio Rosso, insieme alla Loanese di Dennis Arnaldi e Gerardo Pignone.

Per molti questo è stato il vero evento della ripresa dell’attività dopo la lunga pausa dovuta alla pandemia. Il Covid-19 ha tenuto fermi molti e, dopo le prime gare giovanili, riecco in campo anche i senior. Proprio Cappato, che ha vinto questa gara, è stato anche il coach della squadra under 18 di Andora che ha trionfato ai campionati nazionali in Val d’Aosta.

In contemporanea a Ventimiglia si è svolta la seconda edizione del memorial Giuseppe Ravese, gara a coppie di pétanque che ha visto partecipare ben 26 squadre. Hanno vinto Alessio Cocciolo e Alessandro Gatì, del Dopolavoro ferroviario Ventimiglia, davanti a Diego Rizzi e Silvio Tortello del San Giacomo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.