IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albissola Marina, cane aggredito dai cinghiali

Gli abitanti di zona Bruciati: "Siamo terrorizzati, l'Enpa ha voluto la rimozione della gabbie, ma noi rischiamo la vita"

Albissola Marina. Axel, un incrocio tra un Pitbull e un Rottweiler di 3 anni, ieri sera è stato azzannato da un cinghiale in zona Bruciati/Collette ad Albissola Marina. Nella notte ha subito un’operazione d’urgenza, ora è in condizioni critiche.

axel - cane aggredito dai cinghiali

“Non sappiamo se si salverà – dichiara  Monia, la padrona abitante della zona – Per fortuna mio marito ha avuto la prontezza e soprattutto il coraggio di andare subito a soccorrerlo cercando di seguire i consigli della clinica veterinaria. Anche il vicinato appena si è accorto dell’accaduto, è subito accorso in aiuto, ma appena siamo rientrati tutti nelle nostre case, il cinghiale è tornato a leccare il sangue rimasto sul terreno”.

Un evento che non risulta isolato: “Già nelle settimane scorse mio marito era stato aggredito personalmente, sia in auto che a piedi, ma per fortuna il cinghiale è riuscito a prendergli solo la felpa”. È da mesi, infatti, che gli abitanti della zona chiedono una soluzione alla continua presenza dei cinghiali che si avvicinano alle abitazioni. Il comune aveva predisposto delle gabbie – trappola, con le quali erano state catturati quattro cuccioli e una femmina adulta, poi uccisa. Evento che ha scatenato la rabbia di Enpa Savona, che pochi giorni fa è riuscita ad ottenere la rimozione delle gabbie.

“Comprendo la posizione di Enpa, ma le nostre famiglie, i nostri figli e i nostri animali a cui siamo molto legati sono in pericolo – commenta Monia –  Siamo tutti terrorizzati, è un problema che si ripresenta ogni giorno, non sappiamo più cosa fare dopo le numerose segnalazioni. Ho un bambino neonato, se il cinghiale ci avesse attaccato, non so cosa sarebbe successo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.