IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, Roberto Tomatis su candidatura Distilo: “Il peggior teatrino della politica, l’ambiguità di certe scelte viene a galla”

"Il sindaco che lo ringrazia per aver consegnato le deleghe mi lascia di stucco"

Albenga. “Le dichiarazioni del sindaco Riccardo Tomatis che minimizza e ringrazia Diego Distilo per aver consegnato le deleghe a seguito della sua candidatura per Fratelli d’Italia, considerandolo un gesto di correttezza, mi hanno lasciato di stucco”. Così il consigliere di minoranza Roberto Tomatis commenta la scelta dell’ormai ex presidente del Consiglio comunale di correre alle prossime elezioni con FdI.

“Possibile che non si renda conto di cosa sia accaduto nella sua amministrazione e lo ringrazia? – prosegue – Ci vuole davvero una faccia di bronzo per far finta di nulla. Questo strano sindaco non si pone nessuna questione etica nell’avere nella sua maggioranza un candidato di Giorgia Meloni alle regionali di settembre, un avversario della maggioranza e dei componenti della sua amministrazione. Sto pensando alla storia del centrosinistra di Albenga, di quel PD che poggia le sue radici nella storia antifascista testimoniata dalla recente attribuzione della Medaglia d’Oro al Valor Civile e, sebbene io sia di opposizione, un po’ capisco lo sgomento dei militanti e degli elettori che devono mandar giù davvero un bel rospo”.

“Il sindaco no, non lo capisco e trovo che con quelle dichiarazioni metta a nudo tutta la sua mancanza di personalità e identità – attacca il consigliere – Per lui tutto va bene pur di conservare la poltrona. Nessun imbarazzo? In campagna elettorale i vari candidati se le daranno di santa ragione da avversari ed è impossibile che questo non porti a conseguenze nella prosecuzione della vita amministrativa”.

“Certo ci sarà solo da stare a guardare ma ritengo che ora emerga tutta l’ambiguità della scelta di Riccardo Tomatis di prendere i voti di Distilo per diventare sindaco – continua l’esponente politico della minoranza ingauna – Certe ‘furbizie’ si pagano alla lunga ed ora è arrivato quel momento. Siamo davanti al trasformismo, al peggior teatrino della politica e la città non lo meritava.

“non mi riferisco all’amico Diego Distilo, lui ha fatto i suoi conti e ha fatto bene o semplicemente non vuole più condividere niente di questa amministrazione, e ho apprezzato la presa di posizione del segretario PD di Albenga, che di fatto, minacciando Distilo, ha preso le distanze da questa operazione – conclude Roberto Tomatis – La cosa assurda è l’atteggiamento di questo sindaco, inadeguato e scostante che, prima o poi, quando si sveglierà dal suo torpore, capirà che non si governa così. Basta saper attendere”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.