IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ad Albisola una proiezione per riflettere sulla violenza di genere: appuntamento con “Voce del verbo Amare” evento

Una pellicola proiettata nel contesto del cinema all’aperto dell’Arena Leone

Albisola Superiore. Domenica 9 agosto, alle 21, presso l’Arena Leone (in via San Pietro 88), si terrà la proiezione del film “Primo amore” di Matteo Garrone a cura dello Sportello Antiviolenza Alda Merini ODV. Si tratta di un evento, ad ingresso libero, realizzato con il patrocinio e il contributo del Comune di Albisola Superiore e in collaborazione con il Cinema Don Natale Leone.

Una pellicola proiettata nel contesto del cinema all’aperto dell’Arena Leone per riflettere sulla violenza di genere, intesa quale violenza psicologica, prevaricazione e controllo in cui, a volte, può degenerare “l’amore”. La serata, infatti, è intitolata “Voce del verbo Amare” proprio a sottolineare come vi siano molti modi per amare, ma mai un amore “sano” può sfociare nella violenza, nell’abuso e nella denigrazione del proprio partner.

Il protagonista del film, Vittorio, è ossessionato da giovani donne magre e costringe la propria compagna a diminuire il proprio peso fino all’eccesso, richiesta a cui la donna acconsente ritenendola manifestazione del proprio amore.

La trama di “Primo Amore” di Matteo Garrone affronta oltre al tema della violenza psicologica anche il problematico rapporto della donna con il proprio corpo e con il cibo, rapporto che la porta a ricercare la perfezione estetica.

L’evento sarà introdotto dal dottor Giuseppe Parisi, psicologo e criminologo, che fornirà uno spunto di riflessione sui temi trattati dalla pellicola. Infatti, lo Sportello Antiviolenza Alda Merini ODV, recentemente riconosciuto quale Ente del Terzo Settore, ritiene sia importante svolgere attività di sensibilizzazione, prevenzione ed educazione della comunità alla non violenza. Tutto ciò rappresenta il primo passo per contrastare ed arrestare il diffondersi della violenza di genere.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.