IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Task force dei carabinieri tra Alassio e Andora: tra spacciatori e stalker, ecco tutti gli interventi fotogallery

Il resoconto dell'attività dei militari

Alassio. Continuano serrati i controlli da parte dei carabinieri di Alassio in questo periodo estivo, laddove i posti balneari stanno per essere presi d’assalto dai turisti provenienti dalle zone limitrofe della Liguria. I posti nevralgici delle località balneari, Alassio, Laigueglia ed Andora, sono costantemente presidiati dai rispettivi comandi territoriali che hanno dispiegato un nutrito dispositivo operativo, integrato dal supporto aereo del 15 Nucleo Elicotteristi che da tempo coadiuva dall’alto le attività delle pattuglie in auto. Anche il nucleo cinofili sta collaborando attivamente in tutte le fasi operative, soprattutto nei pressi delle stazioni ferroviarie, nei carrugi di Alassio, nel budello, lungo la passeggiata e il molo.

In questo week end sono state identificate 250 persone, controllati 150 mezzi, sequestrati 5 veicoli senza copertura assicurativa, ritirate 5 patenti per guida in stato di ebbrezza, sequestrato dello stupefacente, segnalati dei giovani assuntori alle autorità competenti.

Questa mattina il personale del nucleo operativo ha sequestrato 50 grammi di marjuana ed hashish ad un giovane 30enne di Laigueglia, grazie a un carabiniere in borghese che ha notato un atteggiamento nervoso del giovane nel centro del paese (secondo i militari aspettava, forse, qualcuno a cui consegnare lo stupefacente). E’ stato denunciato per detenzione e spaccio di droga.

Nella medesima attività di polizia finalizzata al contrasto dello spaccio di stupefacente, sempre i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile, con l’ausilio del nucleo cinofili, hanno setacciato la gente in transito nelle ferrovie di Alassio. Sono stati sorpresi due giovani piemontesi, appena scesi dal treno: il cane con il suo fiuto ha fatto concentrare i militari sui rispettivi zaini, all’interno dei quali sono stati trovati 10 grammi di marijuana e hashish, sequestrata successivamente. I due giovani sono stati segnalati alla Prefettura come assuntori.

La scorsa notte, invece, l’aliquota radiomobile della compagnia di Alassio ha denunciato 10 persone per rissa nei pressi del luna park di Andora, dove una semplice discussione tra giovani piemontesi si è improvvisamente trasformata in una scazzottata, scatenata dai fumi dell’alcool.

La stazione di Cisano Sul Neva ha tratto in arresto un giovane del posto, già detenuto agli arresti domiciliari, sorpreso, sempre dai militari cisanesi, a coltivare dello stupefacente dentro la propria abitazione. L’immediata segnalazione dei carabinieri all’autorità giudiziaria, alla quale è stato chiesto la revoca dell’attuale misura domiciliare, è stata accolta e l’uomo è stato portato in carcere. Un altro giovane cisanese minorenne è stato denunciato per spaccio di sostanza stupefacente, hashish, ad un altro minorenne.

La stazione di Andora ha denunciato due stalker per atti persecutori nei confronti delle rispettive compagne, vessate dai comportamenti ostili e persecutori dei due coniugi. Un giovane di Andora è stato denunciato per furto, scoperto grazie alle indagini avviate dai carabinieri di Andora che hanno permesso di risalire alle sue responsabilità. Aveva rubato dei monili in oro ad un altro cittadino di Andora. Recuperato il bottino e consegnato al proprietario.

La stazione di Alassio ha, invece, dato esecuzione ad un provvedimento giudiziario nei confronti di una giovane piemontese destinataria di ordine di carcerazione, dovendo scontare una pena di 5 mesi per reati commessi nel 2015 in Sardegna.

La stazione di Villanova d’Albenga ha dato esecuzione ad una misura cautelare del divieto di dimora nella Provincia di Savona nei confronti di un pregiudicato responsabile di una serie di furti nella giurisdizione alassina.

E’ ancora in corso il controllo del territorio da parte di tutte le stazioni dipendenti e nelle prossime ore sarà intensificato con l’ausilio di personale in borghese del nucleo operativo che si confonderà tra le persone presenti, segnalando eventuali movimenti sospetti alle pattuglie in divisa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.