IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Santa Corona, Ciangherotti (FI): “Vendere i padiglioni che non servono e dividere ospedale in ortopedico ad Albenga e chirurgico a Pietra Ligure”

"La nostra sanità è da ridisegnare, ma per farlo servono investimenti, idee e tanta buona volontà"

Pietra Ligure. “Costruire un monoblocco più razionale ed economico nella gestione al Santa Corona, vendendo i padiglioni che non servono alla sanità, e dividendo in due poli gli ospedali del ponente, ortopedico Albenga, chirurgico al Santa Corona”. E’ questa la proposta del consigliere provinciale di Savona e consigliere comunale nel Comune di Albenga  Eraldo Ciangherotti.

“Non sono un economista, mi fido però di quello che stanno dicendo gli esperti economici del mio partito, Forza Italia, e del presidente Silvio Berlusconi che di politica ed economia se ne intende e tanto. Sono, però, un tecnico della sanità, e conosco bene la situazione di questo settore, soprattutto in riviera – argomenta Ciangherotti – La situazione era difficile già prima del Coronavirus, ora è diventata molto, ma molto difficile”.

“I 37 miliardi del Mes destinati ad investimenti sanitari, li prenderei al volo e farei quello che va fatto per la sanità della riviera – riprende – Il fatto che siano gestiti direttamente dal pubblico o dal privato mi appassiona relativamente, la sanità nazionale parla esplicitamente di pubblico e privato convenzionato, quindi mi interesserebbe soprattutto la capacità di abbattere le liste di attesa, di avere servizi adeguati e in tempi certi”.

“La nostra sanità, parlo della riviera, della Liguria, è da ridisegnare, ma per farlo servono investimenti, idee e tanta buona volontà, non retorica populista” conclude Eraldo Ciangherotti, capogruppo di Forza Italia in consiglio comunale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.