IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Trasporti, Rixi contro il Governo: “Marittimi italiani abbandonati, per loro il lockdown non è mai finito”

"Il governo italiano continua a ignorarli ed è totalmente assente nei tavoli internazionali"

Più informazioni su

Genova. “Il lockdown per i marittimi italiani non è mai finito e ancora oggi, nonostante le sollecitazioni da parte delle associazioni armatoriali, il governo non ha mosso un dito per fare rientrare dai porti esteri questi lavoratori, riconosciuti strategici a livello internazionale, nel nostro Paese”. Lo dichiara il deputato della Lega e responsabile nazionale Infrastrutture Edoardo Rixi.

“È grazie ai marittimi che il sistema logistico portuale non si è mai fermato – aggiunge il deputato del Carroccio – e il nostro Paese non ha subito interruzioni nell’approvvigionamento di beni essenziali ed energia. Ma il governo italiano continua a ignorarli ed è totalmente assente nei tavoli internazionali dove sono presenti le principali nazioni che si affacciano sul mare, tra cui Francia, Olanda, Grecia, Regno Unito ma anche Emirati Arabi e Usa”.

“Il governo italiano – conclude Rixi – deve sedersi ai tavoli e fare gli accordi che consentano l’avvicendamento degli equipaggi altrimenti il settore logistico portuale italiani, già penalizzato dall’emergenza Covid, rischia di essere annientato dai competitor esteri”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.