IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Prima Categoria: altre quattro riconferme al Millesimo, un nuovo arrivo alla Baia Alassio

Il Mallare mantiene l'ossatura della squadra che ha centrato la promozione

Millesimo. Riconferme e novità nelle squadre che militeranno nel girone A di Prima Categoria ligure 2020/2021.

Il Millesimo potrà ancora disporre di altri quattro importanti giocatori del suo scacchiere: Lorenzo Negro (centrocampista, classe 1995), Riccardo Morielli (centrocampista, classe 1987), Daniele Rabellino (portiere, classe 1996) e Lorenzo Franco (centrocampista, classe 1997).

Jj

Alla Baia Alassio un altro volto nuovo: si tratta di Marco Di Salvo. Difensore classe 1994, arriva dall’Andora.

Il Mallare, neopromosso, ha confermato buona parte della rosa. A disposizione di mister Simone Testa ci saranno il capitano Emanuele Pistone (centrocampista classe 1984), Gianluca Astengo (portiere, 1991), Mattia Avellino (difensore, 1994), Davide Buonocore (attaccante, 1987), Edoardo Briano (difensore, 1990), Pietro Ciappellano (difensore, 1992), Gaetano Di Mare (centrocampista classe 1984), Luca Ferraro (attaccante, 1990), Antonio Gennarelli (attaccante, 1997), Mauro Gennarelli (attaccante, 1990), Samuel Siri (attaccante, 2001), Matteo Spriano (centrocampista, 1993), Olsi Shqau (centrocampista, 1991), Federico Vallone (centrocampista, 1988), Luca Vassalli (difensore, 1983).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.