IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Operazione antidroga dei carabinieri: sequestrati 27kg di marijuana destinata al “popolo della notte” fotogallery

Sequestrati anche 17 mila euro in contanti

Savona. Ha portato all’arresto del 32enne albanese di Novi Ligure A.K. e al sequestro di 27 chili di marijuana e 17 mila euro in contanti l’operazione antidroga messa in atto dai carabinieri del nucleo investigativo di Savona in collaborazione con i loro colleghi della compagnia di Novi Ligure.

Savona, operazione antidroga dei carabinieri

Una quindicina di gironi fa i militari hanno avviato un’intensa attività di osservazione delle attività di alcuni noti spacciatori locali, i quali ricevevano lo stupefacente da tre albanesi (tra i quali il 32enne arrestato, che si recava da Novi Ligure a Savona proprio per consegnare la droga).

Dopo aver individuato il suo veicolo, gli investigatori hanno monitorato i suoi spostamenti per una settimana. Ieri, poi, quando hanno notato che l’uomo stava spostando la droga da un camion ad un’auto, è scattato il blitz.

Durante la perquisizione, i carabinieri hanno ritrovato a bordo dell’auto circa 14 mila euro e anche un bilancino da strada per pesare i sacchi che contenevano la droga direttamente sul posto.

Savona, operazione antidroga dei carabinieri

Altri 3 mila euro sono stati ritrovati nella sua abitazione (sottoposta a sua volta a perquisizione su disposizione del Pm della Procura di Alessandria, dottor Rinaldi) insieme a 27 chili di marijuana stoccati nel garage.

Secondo gli investigatori, la droga proviene presumibilmente dalla Spagna ed è destinata a consumatori giovani e giovanissimi, di età compresa tra i 17-18ed i 35 anni, delle province di Savona e Imperia. Lo stupefacente arriva poi in Liguria per rifornire i consumatori del “popolo della notte”.

Savona, operazione antidroga dei carabinieri

“Dopo il lockdown anche gli spacciatori si sono dati da fare per recuperare gli introiti persi”, è il commento del capitano Alberto Azara. Che aggiunge: “Come nucleo investigativo abbiamo iniziato a svolgere controlli su strada per cercare di rilevare le dinamiche dello spaccio dopo il lockdown. Abbiamo accertato che diversi corrieri giungevano in Liguria da altre regioni per rifornire gli spacciatori che alimentano i consumatori finali”.

Questa mattina si terrà l’udienza di convalida del fermo e successivamente il trasferimento dell’arrestato presso il carcere di Alessandria.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.