IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Nuova isola pedonale a Ceriale, Sanna (M5S): “Città spezzata in due, decisione che porta solo disagi al territorio”

"Se la volontà è quella di far morire commercialmente una parte del paese questa è la strada giusta"

Ceriale. “Questa è l’ennesima modifica alla viabilità che porta disagio al territorio. Speriamo sia l’ultima, anzi speriamo che venga al più presto revocata: Ceriale non ne può più e non potrà reggere ancora molto sotto ai colpi inferti da questa maggioranza”. Così Rodolfo Sanna, del Meetup Ceriale in MoVimento, commenta la nuova isola pedonale istituita dall’amministrazione del sindaco Luigi Romano.

“Da oggi sabato 4 luglio alle 11 per tutti i weekend estivi il paese sarà diviso a metà, la parte più a levante sarà ancora più isolata – spiega Sanna – Da oggi viene estesa l’isola pedonale di Lungomare Diaz, oltre alle ore ore serali tutti i giorni del periodo estivo, a tutte le fine settimana di luglio ed agosto da sabato alle 11 fino a lunedì alle 15. Di fatto questa modifica alla viabilità spezza il paese in due ed avrà ripercussioni non trascurabili, in quanto i veicoli nelle fine settimana estive, per transitare da una parte all’altra del paese inevitabilmente si riverseranno sulla via Aurelia proprio nel periodo in cui è più congestionata”.

“Forse quest’anno a causa degli effetti economici conseguenti l’emergenza sanitaria ci saranno meno persone e sembrerà filare tutto liscio senza grossi disagi, ma la reale portata della modifica si potrà constatare solo nei prossimi anni quando la situazione tornerà alla normalità e tutto il traffico dovrà confluire, obtorto collo, sulla via Aurelia che sarà l’unica strada percorribile per spostarsi con un mezzo da un lato all’altro del paese”.

“Se la volontà è quella di far morire commercialmente una parte del paese questa è la strada giusta. Molte realtà produttive sostengono di non essere state interpellate ed erano all’oscuro di questa modifica. Prima di fare certe scelte drastiche bisognerebbe consultare la popolazione, le attività produttive sul territorio e soprattutto, in questo contesto, farsi consigliare da esperti di viabilità, non certo andare a caso”.

“Purtroppo abbiamo ormai capito e preso atto della mancanza di coinvolgimento della cittadinanza che ci riserva questa amministrazione ed a questo loro procedere a tentoni senza una vera e propria idea di paese da costruire negli anni del mandato”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.